Parmigiana di melanzane e… buone vacanze!!!

Nel nostro giardino sta spuntando
di tutto… è meraviglioso veder crescere i frutti del nostro amore per la natura…
e soprattutto è meraviglioso rendersi conto di come cambia il sapore della
frutta e della verdura se coltivata nel proprio giardino…
Quest’anno ho convinto mio marito a
piantarmi i lamponi, 3 piccole piantine che, secondo colui che me le ha vendute
non avrebbero dovuto germogliare… “Abbia pazienza signora, i lamponi li mangerà
il prossimo anno!
” e io delusa me ne sono tornata a casetta, li ho piantati nel
terreno e mi sono detta “Abbi pazienza Morena, l’anno prossimo li mangerai!!!!”.
Fortunatamente il venditore si
sbagliava perché le nostre piantine sono cresciute in modo impressionante,
triplicando il proprio volume!!! E i lamponi stanno maturando, saranno un
centinaio!!! Che meraviglia, sono troppo felice!!! Mi basta poco per sentirmi
felice!!!
 
E per questa estate vi lascio, il
blog va in vacanza e ritorna a settembre, mi prendo un mesetto di pausa per
concedermi le meritate ferie!!! Ma non smetterò di seguire voi che resterete!!!
Vi auguro Buone vacanze con la mia
Parmigiana di melanzane!
 
 
Parmigiana
di Melanzane
Ingredienti:
2 melanzane viola
500 gr di passata di pomodoro
2 mozzarelle
Parmigiano grattugiato
½ cipolla
farina 00 qb
olio extravergine di oliva
sale
pepe
olio di semi di per friggere
 
Procedimento:
Fate soffriggere la cipolla con l’olio
extravergine di oliva, aggiungete la passata di pomodoro, il sale ed il pepe e
fate cuocere per 15 minuti circa.
Tagliate a fette sottili le melanzane e
mettetele in un colino, ricopritele con il sale grosso per asciugarle, mettete
una pentola sopra al colino per schiacciare il tutto. Lasciate riposare per un
paio d’ore poi eliminate il sale e infarinatele.
Friggetele in olio bollente fino a doratura, scolatele
e asciugatele con carta assorbente.
 
Prendete una pirofila e preparate gli strati:
melanzane, salsa di pomodoro, mozzarella, e parmigiano grattugiato. Ricoprite
l’ultimo strato con abbondante Parmigiano.
Infornate a 200° per circa 30 minuti o
comunque fino a doratura.
 
 

Soufflé con speck, fontina e mozzarella

E un’altra settimana ricomincia…
chissà perché il week end vola così in fretta, e il lunedì invece sembra lunghissimo!!!!!

Voglio cominciare la settimana con
un bel soufflé, quello che l’MTC ci ha chiesto di preparare, un soufflé salato
che, a casa nostra è piaciuto moltissimo.
Questa è la tipica ricetta che se
non la provi non puoi immaginare cosa ti perdi!!! Il soufflé sembra un piatto
raffinato, adatto a palati “delicati”, il suo nome evoca una consistenza che
pare troppo leggera per avere gusto, si ha l’impressione che si tratti di un
composto formato principalmente da aria quindi insapore o quasi!!! Ma non è
assolutamente così!!! E’ delizioso!!!!
Io ho voluto dargli un sapore forte
e per questo ho messo lo speck nell’impasto, avvolto da fontina e mozzarella,
una sorta di soufflé valdostano!!! Il contrasto di sapori è dato poi dalla
salsa accompagnatoria, a base di gorgonzola dolce, che versata sul soufflé lo
rende davvero speciale… Ve lo consiglio vivamente!!!
SOUFFLE’ CON SPECK, FONTINA E MOZZARELLA

Ingredienti:
Per il soufflé ( 8
cocotte):

300 ml di panna fresca
3 cucchiai da minestra di maizena
30 g di burro + quanto basta per ungere gli stampi
6 uova medie
150 gr di speck
150 g di fontina
Una mozzarella
noce moscata, sale, pepe
Formaggio grattugiato.

Per la salsa al gorgonzola:
500 ml di brodo vegetale
250 gr di gorgonzola dolce
1 pera abate
Una noce di burro

Procedimento (come spiega Fabiana)
 Preriscaldare il forno a 200°.
Imburrare generosamente le cocotte
che devono essere pulite ed assolutamente asciutte, ungere fondo e bordi. Spargere
il formaggio grattugiato negli stampi in modo che ne siano interamente
ricoperti avendo cura di non toccare più l’interno con le dita.
Riporre in frigo fino al momento del
riempimento, volendo anche in freezer. Non trascurare questo passaggio!!
Ripassare ancora i bordi con un altro poco di burro pomata e raffreddare
nuovamente.
Mescolare la maizena con poca panna
fresca fuori fuoco.
Portare ad ebollizione la restante
panna, raggiunto il bollore unire il mix panna maizena mescolando sempre.
Abbassare la fiamma e proseguire la
cottura aiutandosi con una frusta a mano fino ad ottenere una crema spessa.
Allontanare dalla fiamma ed unire il
burro avendo cura di continuare sempre a lavorare.
Rompere le uova  tenute a
temperatura ambiente, separando i tuorli dagli albumi, avendo cura di non
toccare questi ultimi con le mani.
Unire i tuorli uno alla volta,
incorporandoli alla perfezione prima di introdurre il successivo.
Tagliare lo speck a cubetti e
frullarlo in un mixer, poi aggiungerlo al composto.
Tagliare a pezzetti sia la fontina che la mozzarella, unire alla massa e mescolare.
Salare, pepare, aggiungere la noce
moscata e mescolare bene.
Montare gli albumi a neve.
Con delicatezza ed in più riprese
unire gli albumi montati, badando bene di non smontarli.
La massa deve risultare ben
omogenea.
Versare negli stampi arrivando solo
ai 2/3 della loro altezza.
Lisciare delicatamente la superficie
con la spatola.
Infornare immediatamente e cuocere
senza mai aprire per 15/18 minuti a 190 gradi.
Prepariamo la salsa: Prendere il
brodo preparato con acqua, carota, sedano e cipolla, portarlo ad ebollizione.
Nel frattempo tagliare a cubetti la pera sbucciata e privata del torsolo ed
aggiungerla al brodo. Proseguire con la cottura per circa 10 minuti finchè la
pera si sarà completamente cotta.
Con un minipimmer riducete in
poltiglia il composto.
Aggiungete il gorgonzola dolce
tagliato a cubetti ed una noce di burro, con una forchetta continuate a
schiacciare il gorgonzola ed amalgamatelo alla salsa. 

 Con questa ricetta partecipo all’MTC di Marzo:
http://www.mtchallenge.it/2014/03/mtc-n-37-la-ricetta-della-sfida-di.html

Polpo con le patate

Ognuno di noi ha un proprio “cavallo
di battaglia”, un  piatto che sa fare ad
occhi chiusi, qualcosa da poter proporre agli ospiti senza paura di sbagliare,
senza correre il rischio di fare una figuraccia!!!
C’è una portata in particolare che
considero “uno dei miei piatti forti” ed è il polpo con le patate.
Mio fratello, ancora adesso mi
chiede di prepararglielo, nonostante entrambi siamo ormai sposati e viviamo in
case diverse!!! Per me è un onore ed un grande piacere farlo per lui!
Il contest di Maddalena tratta
proprio questo argomento, IL NOSTRO PIATTO FORTE, so che non piacerà a tutti perché
si tratta di pesce e il pesce non sempre conquista i palati ma, voglio
rischiare!!!
Provate questa delizia e sentirete
che bontà!!!!
POLPO CON LE PATATE
Ingredienti:
1 Kg di polpo
 1 Kg
di patate
 1 dado
Olio EVO
Pepe
Aglio
Procedimento:
Mettete il polpo in pentola a pressione, copritelo
d’acqua e fatelo cuocere per 10/12 minuti da quando inizia a “fischiare”.
Nel frattempo sbucciate e tagliate a cubetti le
patate.
In una grossa pentola fate un soffritto con
olio, dado e aglio.
Aggiungete le patate e rosolatele x 20
minuti. Spegnete il fuoco.
Scolate il polpo, pulitelo e tagliatelo a
pezzetti, senza togliere le ventose, che sono essenziali per il sapore finale
del piatto!!!
Mettete il polpo nella pentola con le patate,
aggiungete il pepe e 2 bicchieri d’acqua.
Lasciate cuocere per circa 30 minuti o finchè
il polpo avrà raggiunto la consistenza desiderata.
In fase di cottura, schiacciate con una
forchetta la maggior parte delle patate per trasformare la parte liquida in una
sorta di crema.
Al termine aggiungete un goccio d’olio.
 Con questa ricetta partecipo al contest di Maddalena
nella categoria PIATTI SALATI:
http://cucinascacciapensieri.blogspot.it/2014/02/contest-il-mio-piatto-forte.html

Spezzatino di maiale e peperoni con crema di gorgonzola & Panini con farina di riso nero

Ormai l’appuntamento mensile con
l’MTC è diventato un momento tanto atteso qui a casa nostra!!!!

Lo spezzatino è l’argomento di
Gennaio e ovviamente, trattandosi di secondi piatti, il mio maritino era al
settimo cielo ed ha voluto partecipare attivamente alla realizzazione della
ricetta!!!

A noi piace sperimentare, provare
abbinamenti che non sono consueti, e di solito lo facciamo la domenica, giorno
in cui riusciamo a stare insieme e a dedicarci a noi.

Questa volta siamo soddisfatti
del risultato e credo proprio che questa ricetta la ri-proporremo agli amici.

Abbiamo scelto di utilizzare la
carne di maiale, accompagnata da peperoni rossi e vino rosso, con una “guarnizione
finale” a base di gorgonzola… da leccarsi i baffi!!!!! E per fare la
scarpetta?????  Dei golosi panini con
farina di riso nero!!! Tutti prodotti della nostra zona: gorgonzola e riso nero
provengono dalla provincia di Novara, in cui abitiamo.

Insomma, fidatevi, era tutto
buonissimo!!!!!

SPEZZATINO DI MAIALE E PEPERONI CON CREMA DI
GORGONZOLA

Ingredienti:

700
gr di lonza di maiale

2
bicchieri di vino rosso

2
peperoni rossi

Mezza
cipolla rossa

Olio
EVO

100
gr di gorgonzola dolce

Un
rametto di rosmarino

Sale
e pepe

Procedimento:

La
sera prima, tagliate a cubetti la lonza di maiale e mettete a marinare tutta la
notte nel vino rosso con un rametto di rosmarino e un pizzico di pepe.

L’indomani
vedrete che la carne avrà assorbito gran parte del vino.

In una casseruola in ghisa, preparate
un soffritto con olio e cipolla, poi rosolate la carne su ogni lato.

Aggiungete
i peperoni lavati e tagliati a pezzetti. Lasciate cuocere per 10 minuti poi
aggiungete il vino avanzato dopo la marinatura della carne e fate sfumare.

Lasciate
cuocere a fuoco lento con coperchio per un’altra ora circa.

A
cottura ultimata lasciate riposare per far asciugare il tutto, poi tagliate il gorgonzola
a pezzetti, riaccendete il fuoco e lasciatelo sciogliere sulla carne,
mescolando affinchè si amalgami con il resto del condimento. Lo spezzatino è
pronto!!!
Ed ora, per non lasciare niente nel piatto, prepariamo un buon pane per fare la scarpetta!!!!!

 
PANINI
CON FARINA DI RISO NERO

Ingredienti:

200
gr di farina di riso nero

300
gr di farina manitoba

12
gr di lievito di birra fresco (mezzo cubetto)

150
gr di acqua

150
gr di latte

12
gr di sale

1
cucchiaino di miele

2
cucchiai di olio EVO

Procedimento:

Innanzitutto
preparate la farina di riso tritando in un mixer il riso nero. Passate al
setaccio e rimettete nel mixer i chicchi rimasti troppo grandi.

Mettete
il lievito a bagno nell’acqua tiepida con un cucchiaino di miele.

Mischiate
la farina di riso con la manitoba, aggiungete il sale.

Inserite
anche il latte tiepido, l’acqua col lievito e 2 cucchiai d’olio EVO.

Impastate
in planetaria col gancio. L’impasto risulterà piuttosto umido in quanto la
farina di riso assorbe molta acqua.

Mettete
a lievitare in forno spento con la luce accesa, per circa 2/3 ore coperto da
pellicola.

Riprendete
l’impasto, ungetevi le mani di olio (altrimenti l’impasto molle si attaccherà
alle mani), e formate 8 palle che appoggerete su una teglia da forno ricoperta
da carta forno.

Disegnate
sulla superficie una croce col coltello e spolverizzate con un po’ di farina.

Cuocete
in forno a 180 gradi per 20 minuti.
Con questa ricetta partecipo all’MTC di Gennaio
http://www.mtchallenge.it/2014/01/mtc-n-35-la-ricetta-della-sfida-di.html
   

POLPETTINE DI PANE

In questo mese di assenza sono successe tante cose, alcune
belle, altre brutte, è stato un periodo pieno di ogni tipo di sensazione… La
cosa più devastante è stata l’operazione di mia mamma, ha subito un intervento
alla spina dorsale e, come potete immaginare, l’ansia e la paura mi hanno
accompagnata fino al giorno dell’intervento che, fortunatamente è andato bene,
ma nonostante ciò la ripresa è lenta e lunga, le cose più semplici diventano
pesanti e io aspetto solo che lei mi dica che non sente più dolore.

Ad aggiungersi a questo, ci si mette anche il lavoro che in
questo periodo non va molto bene… non perché manchi ma per il clima che si
respira… aleggia una falsità insopportabile e io detesto chi ti sorride davanti
agli occhi e poi ti critica … Ma di questo genere di persone, purtroppo, è
pieno il mondo…
Inoltre, ho un progetto in corso e, questa è la cosa
positiva!!! Ma mi occupa molto tempo e non riesco a star dietro a tutto!!! Devo
assolutamente trovare un punto di equilibrio!!!

Ma la voglia di cucinare non manca mai e oggi vi lascio una ricettina che io AMOOOOO, perché il
mio papy ha sempre preparato queste polpettine con amore e ancora oggi, anche
se io le faccio, le sue sono sempre più buone!!! Immagino che sia perché lui ha
le mani forti e riesce a schiacciare meglio il pane!!!! Ecco le mie amate
polpettine di pane:


POLPETTINE DI PANE
Ingredienti:
350 gr di pane raffermo
350 gr di carne macinata
1 uovo
Sale
Pepe nero
Aglio tritato
Latte
Formaggio grattugiato
Olio di semi per friggere
Procedimento:
Mettete il pane a mollo in
un mix di latte e acqua tiepida, fatelo rammollire ma non fatelo diventare
completamente “spappolato”, strizzatelo benissimo e mettetelo da parte.
In una bacinella mettete
la carne macinata e insaporitela con l’aglio tritato, il pepe nero e il
formaggio grattugiato.
A questo punto unite al
composto il pane e l’uovo ed amalgamate bene.
Nel caso non aveste
strizzato a sufficienza il pane, l’impasto potrebbe risultare troppo molle, per
indurirlo sarà sufficiente aggiungere un po’ di pane grattugiato.
Formate delle piccole
palline e friggete in olio bollente fino a doratura totale.
Queste polpettine, a casa
nostra, le abbiniamo ad un secondo piatto di carne, in sostituzione del pane.
 


A presto!
More
CONSIGLIA Ciambella con sorpresa