La Pastiera Napoletana

La Pasqua è alle porte e ho voglia di grigliate all’aria aperta, di sentire il venticello che mitiga il clima mentre rido con gli amici brindando… Ho proprio voglia di primavera, dei suoi profumi e dei suoi colori… la stagione più bella per me, quella in cui ci si sente rinascere, in cui la natura urla la sua presenza!!!!
E’ così che mi sento in questa stagione, carica, euforica, serena e con tanta voglia di respirare aria buona… basta finestre chiuse!!!!!
E questa energia che mi dono la bella stagione mi ha permesso di preparare il dolce più amato dagli italiani, la mitica pastiera napoletana, che tanto semplice non è ma che dà soddisfazione!

Pastiera-1b

Pastiera Napoletana
Write a review
Print
Ingredients
  1. Ingredienti per la frolla
  2. 500 gr di farina 00
  3. 250 gr di burro
  4. 150 gr di zucchero
  5. 1 uovo + 2 tuorli
  6. Scorza di limone grattugiata
Per il ripieno
  1. 500 gr di ricotta sgocciolata
  2. 500 ml di latte
  3. 580 gr di grano cotto
  4. 400 gr di zucchero
  5. 6 tuorli d’uovo
  6. 80 ml di aroma fiori d’arancio
  7. 100 gr di macedonia candita
  8. I semi di mezza bacca di vaniglia
  9. Un pizzico di sale
Instructions
  1. Preparate la pasta frolla: lavorate la farina con i, burro tagliato a pezzetti, quando il composto sara’ sabbioso, aggiungete lo zucchero, la scorza di limone e le uova. Continuate ad impastare finche’ il composto si unira’ in modo omogeneo.
  2. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
  3. In un pentolino fate cuocere il grano cotto con 250 ml di latte, un cucchiaio di zucchero, 20 ml di aroma fiori d’arancio e un pizzico di sale. Fate bollire per una decina di minuti.
  4. A parte amalgamate la ricotta con il resto del latte.
  5. Montate i tuorli d’uovo con lo zucchero e 60 ml di aroma fiori d’arancio fino al raggiungimento di un composto bianco e spumoso. Unitevi la ricotta, i canditi, la vaniglia e il grano cotto nel latte. Avrete così ottenuto il ripieno, che avrà una consistenza liquida.
  6. Per la mia pastiera ho utilizzato uno stampo alto a cerniera da 25 cm perché volevo una crostata alta ma, per avere la classica pastiera più bassa, con queste quantità vi servirà uno stampo da 30/32 cm.
  7. Imburrate lo stampo, stendete la frolla con il mattarello e trasferitelo nella tortiera, livellate i bordi.
  8. Create delle striscioline con la frolla precedentemente accantonata, utilizzando la classica rotella a bordi ondulati. Disponete le strisce sulla superficie della pastiera.
  9. Infornate a 170 gradi per un’ora e 20 minuti o fino a doratura.
  10. Spegnete il forno e lasciate la pastiera dentro mentre il forno si raffredda.
  11. La pastiera deve riposare un paio di giorni prima di essere gustata.
Morena in cucina http://www.morenaincucina.ifood.it/
Collage

Pastiera-2b

Torta ricotta e pere

No,
non sono scappata su un’isola deserta! Le vacanze sono finite e io ho cercato di
rilassarmi il più possibile…
Siamo
stati in Salento, per il secondo anno consecutivo abbiamo deciso di passare le
nostre vacanze in uno dei posti più belli d’Italia. L’anno scorso ci siamo
andati per la prima volta e io ci ho lasciato il cuore… così anche quest’anno
ci siamo tornati.
Non
so descrivere le emozioni che mi provoca il Salento… sono troppe e tutte
positive… per me è un luogo in cui rifugiarmi per ricaricare anima e spirito… e
vorrei trasferirmi lì… ci sto davvero pensando ma non ho l’approvazione di mio
marito che, per problemi “logistici” preferisce restare qui, in Piemonte, dove
si sente al sicuro a livello lavorativo… e come biasimarlo??? Ma state certi
che non mi arrenderò!!!
In
questo mese di assenza è successo di tutto nella mia vita… cose che mai mi
sarei aspettata e che mi hanno sconvolta… Non starò qui a raccontarvele ma una
cosa ve la dico: “Apprezzate ogni piccola cosa, anche la più
insignificante, fatene tesoro e tenetevela stretta… perché la vita è imprevedibile
e in un istante può distruggere ogni certezza… non lamentatevi per le fesserie,
non ne vale la pena… ci sono cose più importanti su cui soffermarsi…”
E
dopo questo attimo di saggezza vi consiglio di provare la più famosa torta del
grande pasticcere Salvatore De Riso, la torta di ricotta e pere… Un delirio di
sensazioni gustative che vi lascerà stupefatti! E’ un po’ impegnativa ma vi
assicuro che ne vale la pena!!!
Torta
ricotta e pere
Di Salvatore De Riso
Pan di spagna alle
nocciole
65 g di zucchero
150 g di uova intere (circa 3)
90 g di nocciole intere tostate e spellate
30 g di farina 00
50 g di burro fuso
Farcia alla ricotta
400 g di ricotta fresca di latte vaccino
150 g di panna fresca montata
150 g di zucchero
1 baccello di vaniglia
Bagna alla pera
100 g di acqua
70 g di zucchero
50 g di distillato di pere (io ho usato la
Vodka Absolute alla pera)
Per la farcia alle
pere
175 g di pere pennate (io ho usato le Williams)
50 g di zucchero
10 g di distillato di pere (Vodka Absolute
alla pera)
3 g di amido di mais
1/2 limone
Olio EVO
Procedimento:
Preparate il pan di spagna montando le uova
con lo zucchero per una quindicina di minuti, il volume iniziale deve quadruplicare;
Macinate le nocciole con la farina.
Fate fondere il burro a fuoco basso senza
farlo bollire.
Incorporate alle uova montate, le nocciole
con la farina, senza smontare il composto, infine unite il burro fuso.
Stendere uniformemente il composto in due
tortiere da 22 cm di diametro precedentemente imburrate ed infarinate e cuocere
in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 minuti.
Preparate la farcia, mantecando la ricotta con lo zucchero e la vaniglia
lavorandola con le fruste per 5 minuti; incorporarvi la panna montata ben soda.
Preparate la
bagna facendo bollire l’acqua con lo zucchero per trenta secondi; lasciate
raffreddare ed aggiungetevi il distillato di pere (vodka alla pera).
Per la farcia
alle pere, sbucciate le pere e tagliatele a cubetti, unite il succo di limone e
lo zucchero. In un pentolino mettete un filo di olio extravergine e cuocete le
pere a fuoco medio; quando vedrete il succo delle pere sul fondo della padella,
aggiungete l’amido di mais e cuocete per altri due minuti. Aggiungete il
distillato di pere (vodka alla pera), togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Procedere al
montaggio del dolce. Sistemate un anello d’acciaio di 22 cm di diametro su un
piatto, adagiate al suo interno un disco di pan di spagna e inzuppatelo con la
bagna alle pere; farcite con la farcia alla ricotta ed incorporate i cubetti di
pera. Posizionate il secondo disco di pan di spagna, inzuppatelo e lasciate raffreddare
in freezer per 2 ore. Sfilate l’anello e trasferite il dolce in frigorifero
fino al momento di servirlo. Spolverate con abbondante zucchero a velo.

Crostata alla ricotta, cocco e Nutella

E dopo questo week end lungo, si riparte in attesa delle prossime vacanze!!!!!
Ho passato due giorni all’insegna dell’allegria, senza stress e senza cattivi pensieri. Ieri, grigliata a casa nostra, per fortuna non pioveva ma faceva freschino quindi abbiamo mangiato in casa, davanti alla stufa. Eravamo in 8, un bel gruppo di amici, 12 ore ininterrotte insieme, a mangiare, ridere, brindare, senza sosta!!!! Questi sono i momenti che preferisco, ma ormai lo sapete che amo stare in compagnia!!! E amo soprattutto fare pranzi e cene a casa nostra perchè così ho la possibilità di stare con le mie bambine pelose (la dolce cagnolina Buffy e le pazze micette Birra e Baby), che amano le coccole di chiunque!!!
E adesso aspettiamo che la bella stagione finalmente arrivi per poter stare all’aria aperta anzichè chiusi in casa!!!
Per augurarvi un buon inizio settimana vi offro una fetta di questa crostata che ho preparato per il mio papy il 19 marzo, giorno della festa del papà!!! E’ deliziosa!!!

 

 

CROSTATA ALLA RICOTTA, COCCO E NUTELLA

Ingredienti:

Per la frolla
250 gr di farina 00
150 gr burro
100 gr zucchero a velo
40 gr tuorlo d’uovo
1 bustina di vanillina
Un cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Per la crema
450 gr di ricotta
100 gr di zucchero
2 tuorli d’uovo
60 gr di cocco
2 cucchiai colmi di Nutella

Procedimento:

Mettete nella bacinella della planetaria la farina e il burro tagliato a pezzetti, un pizzico di sale, la vanillina e il lievito, con lo strumento foglia impastate fino a che il composto diventerà sabbioso.
Senza fermare la macchina aggiungete lo zucchero a velo, poi i tuorli d’uovo.
Quando l’impasto sarà pronto, formate una palla, schiacciatela leggermente e avvolgetela nella pellicola.
Lasciate riposare in frigorifero per un’ora.
Preparate la crema: montate i tuorli con lo zucchero finchè il composto diventerà chiaro e spumoso, poi aggiungete ricotta, cocco e Nutella e mescolate bene.
Prendete la frolla, lasciatene 1/4 da parte, stendetela a cerchio con un mattarello. 
Ricoprite con carta forno uno stampo per crostate.
Avvolgete sul mattarello la frolla stesa, srotolatela sullo stampo, schiacciatela sui bordi e, con il mattarello eliminate l’eccesso passandolo sopra allo stampo.
Farcite con la crema.
Stendete la frolla lasciata da parte e con uno stampino a cuore formate tanti cuoricini, utilizzateli per guarnire la crostata.
Infornate a 180 gradi per 30/35 minuti.

 

 

Un abbraccio,
More
 

Ciambella di pere e ricotta e… Viva le donne!!!

Amiche mie, donne della blogsfera, tanti auguri!!!!!
Come molte di voi sapranno, l’istituzione della festa della donna risale al 1908. In quell’anno le operaie di una nota fabbrica tessile americana scioperarono per ribellarsi alle atroci condizioni in cui erano costrette a lavorare. Il giorno 8 marzo, il proprietario della fabbrica le chiuse al suo interno e qualcuno appiccò un incendio. Morirono 129 operaie, tra cui vi erano anche donne italiane.
In loro onore fu istituita la festa della donna che sopravvive ancora oggi e che rappresenta il ricordo del passato, in onore di coloro che si sono ribellate a costo della vita…
E in questo giorno speciale faccio a voi tantissimi auguri e vi mando un mazzo di mimose virtuali!!!!!
Per festeggiare insieme vi offro una fetta della mia ciambella di pere e ricotta che vi assicuro, è un’esperimento riuscito benissimo!!! La ricotta rende l’impasto morbidissimo e le pere mantengono l’umidità che è essenziale in un dolce con la frutta. La dono a tutte voi:

CIAMBELLA DI PERE E RICOTTA

Ingredienti:

1 kg di pere abate
150gr di farina 00
50gr di amido di mais
2 uova medie
100gr di ricotta
110gr di zucchero
150ml di latte
1 bustina di lievito per dolci
Procedimento:
Sbucciate le pere e privatele del torsolo. Tagliatele a fettine.
Copritele e lasciatele nel frigorifero mentre preaparate l’impasto.
In una ciotola setacciate la farina e l’amido di mais con il lievito.
Aggiungete lo zucchero e mescolate.
Aggiungete la ricotta, le uova e il latte e mescolate molto bene.
A questo punto rovesciate nell’impasto tutte le pere e mescolate dal
basso verso l’alto per far aderire l’impasto alla frutta. Vi sembrerà
che l’impasto sia troppo poco rispetto alle pere, ma è giusto che sia
così!!!
Imburrate una tortiera da ciambella e versateci l’impasto. Cercate di livellarlo meglio possibile.
Infornate a 180 gradi per un’ora (fate la prova stecchino!!!)
Un bacio,
More 

Con questa ricetta partecipo al contest di Aboutfood

Cavatelli con salamella, ricotta, Philadelphia e zafferano

Amiche mie, in questi giorni sono un po’ triste… il nostro caro Bill, cane meticcio di 14 anni non c’è più… Una polmonite fulminante ce l’ha portato via senza preavviso. E’ proprio questo che ci ha fatto male, l’essere impreparati: il giorno prima stava bene, il giorno dopo non mangiava, non beveva e non riusciva a respirare. L’agonia nei suoi occhi e nel suo respiro ci hanno devastati e adesso ringrazio di avere la mia cagnolina Buffy e le mie 2 micette perchè altrimenti la casa sarebbe davvero troppo vuota.
Bill era il cane della nonna di Luca, l’abbiamo adottato 2 anni fa, già vecchiotto e acciaccato ma pieno di vita, non è mai stato nostro al 100% perchè non è cresciuto con noi e non abbiamo potuto educarlo dalla nascita quindi la vita con lui era un po’ diversa da quella che noi di solito viviamo con i nostri animali ma, ormai faceva parte della famiglia e adesso ci manca davvero tanto… 
Volevo che anche voi sapeste di questa perdita perchè ormai questo blog è anche un diario per me…
Ma ovviamente bisogna sempre alzare la testa e cercare di distrarsi per non deprimersi, quindi la nostra vita continua, con la quotidianità di sempre ma con un pezzo in meno… quando cucino penso a lui perchè era un golosone, mangiava qualsiasi cosa e a qualsiasi ora del giorno, rubava la pappa dalla ciotola dei gatti!!! E voleva assaggiare tutto quello che mangiavamo noi… quindi la ricetta di oggi è dedicata al caro Bill perchè lui, questi cavatelli li ha mangiati, due settimane fa li ho preparati e una porzione l’abbiamo data anche a lui, che ha apprezzato e che voleva anche il BIS!!!! 
Noi trattiamo i nostri cuccioli come esseri umani, e faranno sempre parte della nostra vita…
 CAVATELLI CON SALAMELLA, RICOTTA, PHILADELPHIA E ZAFFERANO
Ingredienti:
500 gr di cavatelli freschi
3 salamelle 
200 ml di panna da cucina
100 gr di ricotta
Un Philadelphia da 80 gr
Una bustina di zafferano
Mezzo bicchiere di vino rosso
Olio EVO
Curry
Peperoncino
Procedimento:
Spezzettate la salamella e fatela soffriggere in olio EVO con un pizzico di curry e di peperoncino.
Quando le salamelle saranno rosolate su ogni lato, aggiungete mezzo bicchiere di vino rosso e fate sfumare.
Nel frattempo fate bollire l’acqua per la pasta.
In un altro pentolino antiaderente, fate sciogliere il philadelphia e la ricotta con la panna.
Quando tutto sarà ben amalgamato, aggiungete lo zafferano e mescolate per rendere uniforme il colore.
Cuocete i cavatelli, scolateli e conditeli prima con la salamella, poi con la salsa di formaggi.
 Con questa ricetta partecipo al contest di Morena e Valentina

CONSIGLIA Frittata di spinaci