CANEDERLI AL PROSCIUTTO SU FONDUTA DI TOMA PIEMONTESE

Quanti piatti ho assaggiato nella mia vita, e soprattutto quanti di questi piatti mi sono ripromessa di fare a casa! Capita a tutti, no? Si va in vacanza in un posto, si assaggiano i cibi locali e si torna a casa innamorati di quei sapori, con la promessa fatta a se stessi di rifarli con le proprie mani. Ho una lista lunghissima di cose che voglio assolutamente cucinare, e tra queste c’erano anche i canederli. Per questo sono felice che la sfida di gennaio dell’MTC sia dedicata a loro, queste gustose sfere di gusto, che permettono alla fantasia di creare il ripieno che più ci soddisfa.
Questa volta ho preferito non esagerare, ho scelto ingredienti semplici ma saporiti e sono molto soddisfatta del risultato. Ecco a voi il risultato:

Cotti-1

CANEDERLI AL PROSCIUTTO SU FONDUTA DI TOMA PIEMONTESE
Write a review
Print
Ingredients
  1. Ingredienti per il brodo
  2. -400 g di manzo;
  3. -1/4 di gallina;
  4. -1 costa di sedano;
  5. -2 carote;
  6. -1 cipolla;
  7. -2 cucchiai rasi sale grosso;
  8. -2 lt acqua fredda;
Ingredienti per i canederli
  1. -300 gr pane raffermo, a dadini -1cm max-;
  2. -250 ml latte intero;
  3. -2 uova;
  4. -40 gr parmigiano grattugiato;
  5. -100 gr di prosciutto cotto
  6. -1 cucchiaino raso sale fino;
  7. -1 pizzico pepe nero macinato;
Ingredienti per la fonduta
  1. -200 gr di toma piemontese
  2. -30 gr di burro
  3. -Mezzo bicchiere di latte (se serve per allungare)
Instructions
  1. Preparate il brodo mettendo in una pentola capiente tutti gli ingredienti. Portate a bollore poi abbassate la fiamma al minimo e fate cuocere per circa 2 ore. Poi filtratelo con un colino.
  2. Preparate i canederli: prendete un terrina capiente e versatevi il pane raffermo.
  3. In una ciotola a parte unite le uova ed il latte a temperatura ambiente e sbattete leggermente per rendere il liquido omogeneo; versatelo sul pane, mescolate bene e lasciate riposare, mescolando ogni tanto, per un’ora.
  4. Intanto tagliate a pezzetti il prosciutto cotto.
  5. Prendete la ciotola col pane ammorbidito, saggiatene la consistenza con le mani.
  6. Dev'essere morbido, umido, ma non inzuppato, e compattandolo non dev'essere troppo appiccicoso.
  7. Aggiungete il parmigiano, il prosciutto, il sale e il pepe.
  8. Mescolate e impastate a fondo con le mani, compattando e distribuendo in maniera omogenea gli ingredienti, pressando bene.
  9. Il composto sarà leggermente colloso, rimangono dei piccoli residui sulle mani, ma pochissimi.
  10. Scaldate il brodo.
  11. Inumiditevi leggermente le mani e formate una sfera, prima roteando e poi pressando a fondo con le mani, che abbia un diametro di 4 cm.
  12. Fate subito la prova di cottura, con il brodo che sobbolle, per 5 minuti. Se Il canederlo rimane compatto e non si sfalda procedete con la preparazione delle altre palline.
  13. Cuoceteli in due tornate, non ammassateli nella pentola e lasciateli venire a galla senza stressare troppo la temperatura del brodo.
  14. Nel frattempo preparate la fonduta: tagliate a pezzetti la toma e il burro, mettete il tutto in un pentolino antiaderente e fate scaldare schiacciando il formaggio e mescolando, a fiamma bassa, fino a completo scioglimento; se il composto dovesse risultare troppo denso, allungate con un po’ di latte.
  15. Dopo la cottura, con una schiumarola togliete i canederli dal brodo e copriteli con la fonduta di toma.
Morena in cucina http://www.morenaincucina.ifood.it/

      Collage

Crudi-2

Crudi-1           

Con questa ricetta partecipo all’MTC di Gennaio

MTC-Marzo-2015:

Piadina fresca con melone e prosciutto

Sono felice che Tiziana abbia vinto
l’MTC di Maggio!!!

Una romagnola DOC, una donna che
stimo molto, le sue ricette sono sempre state una garanzia per me, ed è per
questo che circa 2 anni fa, avevo già provato la sua piadina, e l’avevo anche
pubblicata nel mio blog.
Tiziana è senza dubbio una foodblogger
da cui prendere esempio, con tanta fantasia per arricchire i suoi piatti, con
grandi capacità culinarie, bravissima a fotografare i suoi capolavori, tanto
brava che le sue foto sono sempre citate dappertutto!!!!!
Per questi ed altri motivi sono
felicissima della sua vittoria e di poter riproporre una sua ricetta.
Ho voluto preparare una piadina che
fosse fresca ed estiva… appena la stagione lo permette io corro a comprare un
bel melone maturo e me lo mangio con del buon prosciutto crudo quindi, per rendere
la ricetta più estiva possibile ho deciso di tagliare il melone a fettine
sottili ed “inserirlo nella piadina”!!! Vi piace?
Piadina fresca con melone e
prosciutto
Ingredienti per le piadine:
per 6 piadine
500 g di farina 00
125 g di acqua
125 g di latte parzialmente scremato fresco
100 g di strutto
15 g di lievito per torte salate
10 g di sale fine
1 pizzico di bicarbonato di sodio
Per la farcitura:
Melone qb
2 hg di Prosciutto crudo di Parma
Procedimento
Fate scaldare al microonde il latte e l’acqua per pochi secondi
in modo che siano tiepidi. Lasciate ammorbidire lo strutto mezz’ora circa fuori
dal frigorifero. Su di un tagliere disponete la farina e fate un buco al centro
con la mano. All’interno mettete lo strutto a pezzetti con il lievito, il
bicarbonato e il sale, schiacciatelo con la forchetta per ammorbidirlo,
aggiungete l’acqua e il latte. La consistenza inizialmente potrebbe essere un
pochino appiccicosa e la pasta si attaccherà al tagliere ma impastando per una
decina di minuti, cambierà staccandosi e diventando molto morbida e liscia. Se
il liquido è troppo poco si sfalda e risulta un po’ dura. Mettete l’impasto in
una ciotola e coprite con la pellicola per alimenti. Lasciate riposare 48 ore
al fresco, massimo 20°C, se fosse più caldo potete lasciare riposare la pasta in
frigorifero e metterla a temperatura ambiente 2 ore prima dell’uso. 
La pasta
ottenuta sarà circa 850 grammi, dividetela in 6 pezzi da 140 grammi circa e
formate delle palline, lasciatele riposare almeno mezz’ora. Infarinate appena
il tagliere e disponetevi una pallina d’impasto, schiacciatela con la punta
delle dita, stendete la piadina con il mattarello girandola spesso in modo che
rimanga rotonda. Avrà un diametro di circa 20 centimetri e uno spessore di 0,5
centimetri. Scaldate il testo o l’apposita teglia di terracotta, su un fornello
a doppia fiamma, con sotto uno spargifiamma. Se non avete nessuna di queste
teglie utilizzate una padella antiaderente piuttosto larga. La temperatura non
dovrà essere troppo alta altrimenti la piadina si brucia fuori e rimane cruda
all’interno, ma nemmeno troppo bassa. Potete fare una prova con un piccolo
pezzetto di pasta per regolare la giusta temperatura. 
Cuocete pochi minuti per
lato, controllate sempre alzando la piadina con una paletta. Disponete le
piadine una sull’altra in modo che rimangano calde mentre le cuocete.


Procedete con la farcitura: tagliate il melone a fettine sottili e disponetele sulla metà delle piadine, sopra appoggiateci il prosciutto crudo e arrotolatele!!! Voilà!



Con questa ricetta partecipo all’MTC di Giugno:
http://www.mtchallenge.it/2014/06/mtc-n-40-la-ricetta-della-sfida-di.html

Cordon Bleu e… una novità!

Buongiorno amiche! 
Ho una grande novità, non ve l’avevo ancora detto perchè non tutti ne erano a conoscenza ma adesso ormai posso comunicarlo: MI SPOSO!
E’ vero, il matrimonio non è mai stato al centro dei miei pensieri, non ne ho mai sentito la necessità. Sono fidanzata da 14 anni, ho vissuto sola per 4 anni e convivo con Luca da 2 anni… per noi la convivenza era sufficiente, non abbiamo mai parlato di matrimonio perchè fondamentalmente per noi non cambiava nulla ma, un bel giorno Luca viene da me e mi dice: PERCHÈ NON CI SPOSIAMO? e da questa domanda è nato tutto… in modo semplice, senza effetti speciali, senza troppa pianificazione… e la data? Il giorno 8 Giugno 2013 saremo marito e moglie… Considerando che l’abbiamo comunicato alle nostre famiglie a Natale, i tempi sono stretti e per il momento abbiamo solo prenotato il ristorante!!!! Manca tutto il resto!!! Domani andrò per la prima volta a provare gli abiti da sposa!!!
Sarà un rito civile, possibilmente all’aperto, in stile americano.
E pensare che non l’avrei mai detto!!! Invece adesso sono al settimo cielo!!!!! L’uomo più importante della mia vita diventerà presto mio marito, THAT’S INCREDIBLE!!!!!
Adesso i miei post diventeranno forse un po’ noiosi perchè, ho in testa solo questo!!!! Ma non vi preoccupate, non smetterò di cucinare!!! E’ un ottimo antistress!!!
Infatti oggi parliamo di una ricetta semplice ma che io realizzo a modo mio: i Cordon bleu. Quelli classici sono fatti con il petto di pollo e hanno un ripieno di prosciutto e sottiletta, io li ho resi più saporiti utilizzando la mia amata lonza di maiale e un ripieno di prosciutto e fontina.
Provateli!!! Sono veloci e gustosi!

CORDON BLEU

Ingredienti:
4 fettine di lonza di maiale
1 Hg di prosciutto cotto di qualità
Fontina qb
1 uovo
Pane grattugiato
Olio di semi

Procedimento:

Battete le fettine con il batticarne e rendetele più grandi possibile.
Disponete una fetta di prosciutto e qualche pezzo di fontina tagliato fine, su metà della fetta.
Ripiegate la seconda metà di carne sulla prima in modo da chiudere il ripieno all’interno. Cercate di lasciare liberi i bordi altrimenti il ripieno rischierà di fuoriuscire in cottura.
In una ciotola sbattete l’uovo con un pizzico di sale.
Passate i cordon bleu nell’uovo sbattuto coprendo bene tutti i lati.
Impanate con il pane grattugiato.
In una padella antiaderente friggete con abbondante olio a fuoco basso altrimenti bruceranno.
Passateli nella carta assorbente e servite!
Buona serata!
More

Polpette di patate

Oggi domenica dedicata al giardinaggio.
E’ da un anno circa che io e Luca viviamo insieme in questa casa, ed ogni giorno, un passettino alla volta, la sentiamo sempre più nostra… è importante aprire la porta di casa e sentire la pace interiore, accorgersi che non c’è posto che sentiamo più sicuro, più intimo, più NOSTRO.
Ed ecco che anche oggi abbiamo fatto il nostro passettino: abbiamo piantato 2 alberi da frutto, un bel ciliegio al centro del giardino, che diventerà grande e prosperoso, e un bell’albero di prugne gialle.
Dire “abbiamo piantato” è un’esagerazione, in realtà il lavoro più grosso l’ha fatto Luca, io non sono in grado di scavare nel terreno!!!! Mi sono limitata a versare l’acqua con l’annaffiatoio e a tenere lontane dalla buca le mie gattine, che sono curiosissime e che speravano di poter fare un tuffo in un mondo nuovo!!!!!
Poi, senza farmi notare troppo dai vicini, ho accarezzato le mie nuove piante, sussurrando loro: “benvenute nel nostro giardino! Mi raccomando crescete con noi!”.
Anche le piante hanno un’anima.

E, il nostro pranzo di oggi:

POLPETTE DI PATATE GUSTOSISSIME

Ingredienti:

1Kg di patate gialle
2 uova
Mezzo Galbanino (formaggio a pasta filante)
1 etto di prosciutto cotto
Pane grattugiato q.b.
Sale q.b.
Pepe q.b.
Formaggio grattugiato

Procedimento:
Lessate le patate in acqua bollente per circa un’ora (controllate la cottura con una forchetta).
Scolatele e lasciatele raffreddare.
Sbucciatele e passatele nello schiacciapatate.
Tagliate il Galbanino e il prosciutto a pezzetti.
Mettete le patate in una terrina insieme al resto degli ingredienti, amalgamate bene assaggiando per verificare se manca del sale o del pepe.
Formate delle palline e rotolatele in abbondante pane grattugiato.
Friggetele in olio bollente, ma non lasciatele immerse per troppo tempo altrimenti si romperanno.
Scolatele su carta assorbente e mangiatele ancora calde.

Con questa ricetta partecipo al contest di Laura:

Addio cara nonna Teresa

Buongiorno a tutti voi!
La mia assenza prolungata è dovuta ad un grave lutto che ha colpito me e la mia famiglia. La mia cara nonna (mamma di mia mamma) ci ha lasciati all’improvviso…
Nessuno se lo aspettava, è avvenuto tutto in un lasso di tempo talmente breve che ci ha colti impreparati.
Non voglio annoiarvi raccontandovi i motivi della sua scomparsa e la degenza in ospedale, volevo solo che sapeste che probabilmente per un po’ non avrò la voglia o lo spirito per ridere e scusarmi con le vincitrici del mio contest perché non sono ancora riuscita a trovare il tempo di spedire i loro premi…
Mi auguro soltanto che oltre la vita esista davvero un nuovo mondo, un posto dove la mia nonna possa tornare a sorridere, e possa guardarci dall’alto consigliandoci come procedere in mezzo agli ostacoli… Mi auguro che lì dove si trova adesso non esista il dolore e non debba più soffrire… Mi auguro che ogni tanto possa tornare a farmi visita, anche solo tramite un sogno… Mi auguro che lassù esistano anche gli animali perché lei viveva per la mia cagnolina Buffy e per la sorellina Kelly, quindi vorrei che la circondassero di BAU BAU come piaceva a lei… vorrei vorrei… vorrei che tornasse QUI con noi, ma questo non si può fare…
Addio cara nonna, sarai sempre con me
Scusate lo sfogo ma ne avevo davvero bisogno…
Ora però la vita deve proseguire, la quotidianità, anche senza un pezzo di noi, ci obbliga a continuare con le nostre esistenze, a saziarci e a sorridere nuovamente.
La ricetta di oggi, è volutamente semplice…
                                  
PIZZA AL PROSCIUTTO
Ingredienti:
250 gr di farina manitoba
250 gr di farina 00
250 ml di acqua tiepida
1 bustina di lievito in polvere Mastro fornaio
15 gr di sale
4 cucchiai di olio EVO
1 cucchiaino di zucchero
Prosciutto cotto
Polpa di pomodoro Mutti
2 mozzarelle
Procedimento:
Preparare l’impasto: setacciare la farina con il lievito, il sale e lo zucchero.
Aggiungere al centro l’acqua tiepida e l’olio EVO.
Impastare bene, meglio se con un’impastatrice o con la macchina del pane.
Lasciare riposare per almeno 2 ore dentro una bacinella sufficientemente larga e alta, coperta da un paio di strofinacci. Far lievitare dentro al forno chiuso per evitare sbalzi di temperatura.
Dopo la lievitazione, stendere la pasta in una teglia unta d’olio.
Stendere la polpa di pomodoro allungata con un cucchiaio di olio.
Ricoprire con il prosciutto cotto e con le mozzarelle.
Infornare a 200° in forno ventilato.
CONSIGLIA Frittata di spinaci