Browsing Category

Piselli

Besciamella/ Formaggio/ Mozzarella/ Piselli/ Primi piatti/ Salsiccia/ Senza categoria

Lasagne pasticciate con ragù di salsiccia

Io amo le lasagne, le amo alla follia! Ne ho fatte tante nella mia vita, dalle classiche con ragù d carne, a quelle pasticciate, e tante ne farò ancora, sperimentando sapori e colori.
Quello che vi propongo oggi è un piatto ricco, un primo che contiene vari ingredienti e che sicuramente è consigliabile mangiare a pranzo piuttosto che a cena, ma vi consiglio di provarlo perchè è davvero buono! Non mi perdo in chiacchiere e vi presento le mie lasagne pasticciate con ragù di salsiccia.
 

Lasagna-1

Lasagna-2

LASAGNE PASTICCIATE CON RAGU' DI SALSICCIA
Write a review
Print
Ingredienti per il ragù
  1. 500 gr di salsiccia
  2. 700 ml di passata di pomodoro
  3. Sale qb
  4. Mezzo scalogno
  5. Olio EVO
Per la besciamella
  1. 500 ml di latte
  2. 50 gr di burro
  3. 50 gr di amido di mais
  4. Sale
  5. Noce moscata
Per il resto
  1. 250/300 gr di lasagne
  2. 1 mozzarella
  3. 1 latta di piselli (400 gr)
  4. 2 uova sode
  5. Parmigiano grattugiato
Instructions
  1. Preparate il ragù: fate un soffritto con lo scalogno e un dito d'olio EVO, poi aggiungete l salsiccia tagliata a pezzetti e fatela rosolare per bene su ogni lato, aggiungete il sale, allungate con la passata di pomodoro e mezzo bicchiere d'acqua e lasciate cuocere mescolando ogni tanto per circa 30 minuti.
  2. Preparate la besciamella: in un pentolino a fondo spesso fate fondere il burro, poi aggiungete l'amido di mais e mescolate a formare il roux. Diluite con il latte e continuate a mescolare per non far formare grumi. Aggiustate di sale e grattugiate un pizzico di noce moscata.
  3. Portate ad ebollizione e proseguite sempre mescolando fino al raggiungimento della densità desiderata.
  4. Nel frattempo fate bollire le uova per renderle sode.
  5. Procedete con la composizione delle lasagne: inumidite il fondo di una teglia con un po' di sugo.
  6. Disponete il primo strato di lasagne e farcite con un po' di sugo, un po' di besciamella, di piselli, di uova sode tagliate a pezzetti, di mozzarella... continuate in questo modo fino all'ultimo strato poi ricoprite con abbondante Parmigiano.
  7. Infornate a 190 gradi per 30/35 minuti.
Morena in cucina http://www.morenaincucina.ifood.it/
Lasagna-3Lasagna-fetta

 
 

 

Mozzarella/ Piselli/ Primi piatti/ Riso/ Senza categoria

CIAMBELLA DI RISO FARCITA ALLA NAPOLETANA

Si respira aria Natalizia, ormai
ovunque le strade sono perennemente illuminate, e perennemente trafficate… Si
corre alla ricerca dei regali, cercando di non spendere troppo ma, alla fine, è
difficile risparmiare davvero… La gente sembra più felice e il cuore si apre
all’altruismo… 

Per me normalmente questo periodo
è il migliore dell’anno, ma questo Natale sarà diverso, perché io sono diversa…
dentro di me c’è ancora tristezza per quello che mi è successo 2 settimane fa…
e nonostante ce la metta tutta per tornare ad essere euforica come sempre, è
dura… ci vorrà tempo…

Quando cucino riesco a
rinchiudermi in un mio mondo e riesco a non pensare alle cose che mi fanno
stare male quindi, cerco di preparare almeno un piatto al giorno! E la mia
medicina sembra funzionare.

Ho preparato una ciambella di
riso al forno alla napoletana, condita con sugo al ragù e ripiena di
mozzarella, piselli e uova. Vi assicuro che è buonissima!!! E’ impegnativa
ovviamente, perché carica di ingredienti ma, sotto le feste non si bada alle
calorie!!!! Ve la consiglio.

CIAMBELLA DI RISO FARCITA  ALLA NAPOLETANA
Ingredienti:
Per il ragù (la quantità è superiore rispetto a quella
occorrente per condire il riso
)
700 gr di macinato misto di maiale e manzo
700 ml di passata di pomodoro
Mezza cipolla rossa
Olio EVO
1 dado
Per il riso e la farcitura
500 gr di riso (io Carnaroli)
3 mozzarelle
3 uova sode
Una lattina di piselli (400 gr)
Parmigiano
Procedimento:
Preparate il ragù mettendo a soffriggere la cipolla
con il dado e un dito d’olio EVO.  Appena la cipolla avrà preso colore
aggiungete la carne macinata e
fatela rosolare finchè il suo colore diventerà uniforme.
A questo punto versate la passata di pomodoro e fate
cuocere per 30 minuti.
Mettete a bollire l’acqua calda, salatela e cuocete il
riso, insieme alle uova, poi scolatelo, passatelo sotto all’acqua fredda per
fermare la cottura, poi conditelo con il ragù.
Sgusciate le uova e tagliatele a pezzetti.
Prendete uno stampo da ciambella, imburratelo e
ricopritelo di pangrattato.
Rivestite il fondo e le pareti con il riso, lasciando
l’incavo centrale vuoto per la farcitura.
Farcite il centro con le mozzarelle, i piselli e le
uova sode. Spolverizzate con il Parmigiano.

Ricoprite con il restante riso e livellate.

Cuocete in forno ventilato a 180 gradi per circa 30
minuti.
 

Buona settimana!
More

Calamari/ Gamberi/ MTC/ Pesce/ Piselli/ Primi piatti/ Senza categoria/ Vongole/ Zafferano

La Fideuà con mazzancolle, vongole e ciuffetti di calamari e la salsa di piselli

Bella questa sfida, davvero ragazze dell’MTC, era da tempo che volevo mettermi alla prova con una ricetta spagnola e la fideuà è esattamente quello che ci voleva per soddisfare la mia voglia di sperimentare.
Sono sempre più convinta che la scelta di far parte della grande squadra dell’MTC sia stata una scelta grandiosa. E’ meraviglioso accorgersi di quante cose posso fare, cose che senza questa sfida forse non avrei mai fatto!!!
Questo mese per di più, ho imparato a fare il dado in casa!!! Si, io che a questo non avevo mai pensato, adesso ho capito che c’è un abisso tra quelli comprati al supermercato e quelli artigianali. 
La fideuà l’ho preparata domenica a pranzo e ho praticamente obbligato Luca e 2 cari amici a fare da cavie!!! Alla fine io ho mangiato una piccola porzione e loro hanno fatto il bis!!! Cavie soddisfatte e curiose di testare le prossime ricette per L’MTC!!!!!
Felice e soddisfatta vi presento la mia versione:

LA FIDEUÀ CON MAZZANCOLLE, VONGOLE E CIUFFETTI DI CALAMARI 
ACCOMPAGNATA DA SALSA DI PISELLI

Ingredienti :
Per la fideuà
550 gr di spaghetti spezzati
10 pomodorini ciliegini
400 gr di ciuffetti di calamari
400 gr di vongole veraci
18 Mazzancolle
Una bustina di zafferano
Curry
1 dado di carne fatto in casa (ricetta dell’MTC qui)
1 spicchio d’aglio
Olio EVO
400 gr di piselli
Un peperoncino
Pepe
Per il brodo
Un litro d’acqua
2 dadi di carne fatti in casa (ricetta dell’MTC qui)
Per la salsa
400 gr di piselli
Olio EVO
Sale
Mezzo spicchio d’aglio
Procedimento:
Per prima cosa mettete a 
bagno le vongole con una mangiata di sale grosso per farle spurgare. E’
sufficiente un’ora, poi scolatele e sciaquatele.
Preparate il brodo semplicemente mettendo a bollire l’acqua
con 2 dadi di carne fatti in casa.
Prendete una padella molto larga e dai bordi bassi e fate
soffriggere un filo d’olio EVO e saltateci gli spaghetti spezzati affinchè
prendano colore e si tostino ma senza bruciarli. Metteteli da parte.
Nella stessa padella aggiungete olio e versateci le vongole
che, con il calore si apriranno. Mettetele da parte, in una pentola con
coperchio per mantenerle calde.
Nella stessa padella,  aggiungete olio e il dado di carne, fate cuocere
i ciuffetti di calamari e mettete da parte.
Per ultimi cuocete i gamberi (devono solo essere scottati da
entrambi i lati).
Lavate e tagliate a metà i pomodorini.
Nella padella scaldate l’olio con lo spicchio d’aglio,
rosolate e aggiungete i pomodorini. Allungate con un filo di brodo e
scioglieteci lo zafferano. Insaporite con il curry, un po’ di pepe e il
peperoncino.
Adesso dovrete versare il brodo, in quantità sufficiente a
coprire la pasta che verserete.
Versate gli spaghetti spezzati nel brodo. Dopo 5 minuti di
cottura aggiungere i piselli, i ciuffetti di calamari e le vongole.
Continuate  a
mescolare affinchè la cottura sia uniforme e, se serve, aggiungete del brodo.
A fine cottura disponete le mazzancolle sopra alla fideuà.
Per preparare la salsa di accompagnamento vi basterà mettere
in un mixer i piselli, un filo d’olio EVO, un pizzico di sale e mezzo spicchio
d’aglio e tritarli tutti assieme. Versatela in una ciotola.
Con questa ricetta partecipo alla sfida di marzo dell’MTC
Buona settimana amiche carissime,
More
Pancetta/ Panna/ Piselli/ Primi piatti/ Senza categoria/ Vino

Pasta al Barolo e… se fossi…

Se fossi un dolce sarei… un muffin alla Nutella, semplice ma dolcissimo.
Se fossi una bevanda sarei… la Coca Cola, esplosiva ed energica.
Se fossi un colore sarei… il fucsia, vivace e allegro.
Se fossi un fiore,sarei… un giglio, bianco e di un candore ingenuo come un bimbo.
Se fossi un animale sarei… un cane, affettuosa con tanto bisogno di coccole.
Se fossi un gelato sarei… al pistacchio, particolare e dal colore acceso.
Se fossi un Dio,sarei… Buddha, con principi che si basano sulla bontà d’animo e la gioia.
Se fossi un profumo,sarei… quello del mare, piacevole ma a volte troppo irruento.

Se fossi un libro sarei… Un romanzo d’amore, sono romantica e sognatrice.
Se fossi una canzone sarei… “The show must go on” dei Queen, perchè lo spettacolo deve sempre continuare e non mi arrendo!
Se fossi un film sarei… “Notting Hill”, perchè l’amore sta alla base di tutto.
Se fossi un sentimento sarei… l’amore, amo la vita, la famiglia, il mondo…

Ebbene si, mi sono lasciata contagiare da Monica che ha proposto questo giochino qualche giorno fa. 
Un racconto di me che permette a voi di conoscermi meglio e di capire come sono fatta.
Ringrazio tanto Monica perchè lo trovo un modo molto divertente per presentarci ai nostri lettori quindi, come ha fatto lei, anche io vi invito a partecipare!!!
La ricetta di oggi è molto invernale, a casa nostra prepariamo spesso questo primo piatto e ve lo consiglio vivamente. Si tratta di una pasta carica di sapori che se, a prima lettura sembra banale, in realtà è spettacolare! L’ho proposta a vari invitati e tutti hanno fatto il bis. Ovviamente è possibile sostituire il Barolo con un vino rosso corposo più economico.
Mi raccomando, fatemi sapere se la provate!!!

PASTA AL BAROLO

Ingredienti
500gr di pipe rigate
400gr (una lattina) di piselli
200gr di pancetta affumicata a cubetti
200ml di panna da cucina
Un bicchiere di vino Barolo
Curry
Olio EVO

Procedimento:

Mentre l’acqua bolle, prendete una grande padella antiaderente, e fate rosolare la pancetta con poco olio EVO. Dopo 5 minuti aggiungete i piselli e un pizzico di curry. 
Rosolate mentre le pipe rigate cuociono (è importante che la pasta sia rigata perchè prende meglio il condimento).
Una volta che le piepe saranno pronte, scolatele e versatele direttamente nella padella in cui avete rosolato la pancetta e i piselli.
Versateci sopra il vino e mescolate, poi aggiungete la panna, accendete il fuoco e saltate continuando a mescolare con un cucchiaio di legno per amalgamare la panna alla perfezione e per addensare il tutto.
Ed ecco pronto il vostro piatto, ne rimmarrete stupiti!

Pesce/ Piselli/ Secondi piatti/ Senza categoria/ Seppie

Seppioline in umido

Buongiornoooooo!!!!
Oggi vorrei innanzitutto ringraziare Molino Chiavazza perchè la mia ricetta dei Baci di dama alle nocciole è tra le vincitrici del loro contest dedicato ai biscotti tipici della tradizione. E’ per me una bella soddisfazione, in primo luogo perchè questi biscotti sono un simbolo del Piemonte, la mia regione, e secondo perchè, li ho preparati in un giorno di malattia, con la febbre alta… e questo vuol dire che forse da ammalata rendo di più!!!!! 
E poi, mi sono impegnata per fotografarli nel modo più invitante possibile… e ne è venuta fuori una cosa carina!!! E’ inutile tergiversare, ragazze, purtroppo anche l’abito fa il monaco. E’ vero che la foto di un piatto anche se brutta, non indica che il prodotto non sia buono ma, solo chi l’ha assaggiato può saperlo quindi, per chi deve trasmettere attraverso il proprio blog, è importante cercare di dare un minimo di bellezza al piatto. Io non sono ancora sufficientemente brava a farlo, ma mi sto impegnando!!!
Innanzitutto dovrei comprare una macchina fotografica decente, la qualità della macchina fa tutto e io adesso sto usando l’iphone… quindi spero che Babbo Natale mi porti un bel regalino sotto l’albero, che mi permetta di rendere gradevoli i miei piatti e di donargli i colori perfetti!!! 
Avete mai notato, prima di aprire il blog, che dovendo scegliere tra 2 ricette della stessa torta, per esempio, vi fidavate di più del blog che la presentava con foto ben fatte??? E’ il cervello che rimane attratto dalla bellezza della foto e le da la precedenza sulla parte scritta… quindi, dovrò lavorare tanto!!!
Ma passiamo alla ricetta di oggi: io sforno un dolce dopo l’altro ma, ogni tanto devo postare qualcosa di salato, altrimenti penserete che io mi alimenti solo con gli zuccheri!!!!
Quindi oggi vi regalo un piatto a base di pesce, che stimola la mente!!!!!

SEPPIOLINE IN UMIDO

Ingredienti:
600gr di seppioline
Uno scalogno
Olio EVO
400gr di piselli
Una bottiglia (700gr) di passata di pomodoro (io Mutti)
Un dado
Pepe nero
Un peperoncino

Procedimento:
Pulite e lavate per bene le seppioline.
In una pentola a bordi alti fate rosolare lo scalogno con l’olio EVO fino a doratura.
Aggiungete il dado e mescolatelo al soffritto.
Fate rosolare le seppioline per circa 15 minuti, poi aggiungete la passata di pomodoro.
Insaporite con il pepe nero, un goccio d’olio e con un peperoncino.
Fate cuocere, per 15 minuti mescolando ogni tanto, poi aggiungete i piselli in scatola e proseguite con la cottura finchè il sugo si sarà addensato leggermente.
I tempi di cottura dipendono dalle dimensioni delle seppioline.
Buon appetito!!!!!

Vi rinnovo l’invito alla mia sfida mensile dedicata ai dolci:

CONSIGLIA Couscous dolce con sorbetto al cetriolo