La cassoeula

Questa mattina mi sono svegliata alle 6:30, come ogni giorno, ma oggi ad aspettarmi c’era l’asse da stiro già pronto e il ferro da stiro già caldo… Eh si, perchè Luca, in partenza per Roma, aveva bisogno urgente che io gli stirassi proprio quel maglione grigio che era ancora umido perchè lavato domenica… quel maglione caldo che doveva indossare assolutamente perchè non ne aveva altri che stessero bene con sotto la camicia e la cravatta, lui che ha talmente tanti maglioni che 2 cassetti larghi oltre un metro non bastano a contenerli!!! Quindi, con gli occhi ancora semichiusi, prima ancora di fare colazione, che per me è SACRA, infreddolita e tremante, gli ho stirato il bellissimo maglione grigio, senza riuscire a capire se effettivamente lo stavo stirando… perchè non vedevo con gli occhi semichiusi… ma alla fine lui, è uscito di casa felice col suo bel maglioncino grigio!!!!
Un risveglio diverso e un po’ “fastidioso” per me che odiooooo stirare, figuriamoci farlo appena sveglia!!! Ma se gli avessi detto NO, apriti cielo… si sarebbe messo a borbottare frasi del tipo “Io non so stirare, scusa se ti ho disturbata, la prossima volta mi arrangio da solo e lo brucio così non ti infastidisco!!!!”, quindi, onde evitare, ho portato a termine la cosa…
Diciamolo ragazze: Cosa farebbero questi uomini senza di noi???? 
E visto che il buongiorno si vede dal mattino, anche al lavoro ho ricevuto delle notizie poco piacevoli legate alla tredicesima mensilità… ma voglio, come sempre, essere positiva e credere che tutto si sistemerà… e per tirarmi su il morale sono passata in edicola e ho comprato un manuale di pasticceria che trovo meraviglioso, mi è bastato questo per riacquistare serenità!!!! 
Quindi vi auguro una felicissima giornata e vi regalo la ricetta della Cassoeula, un piatto che io non amo perchè contiene la verza e io non mangio le verdure a foglia, ma che io e Luca abbiamo preparato qualche settimana fa per una cena a casa nostra con amici che amano mangiare “leggero”!!!
L’hanno trovata fantastica!!! Ci sono varie versioni della Cassoeula, a seconda delle regioni di provenienza, questa è la nostra:

LA CASSOEULA

Ingredienti (per 6 persone):
2 verze, una chiara e una scura
6 verzini (o salamelle)
6 Puntine di maiale
Una fetta spessa di pancetta da macelleria (in alternativa, cotenna di maiale)
Un bicchiere di vino bianco
Aceto rosso
2 dadi
Un cucchiaio di triplo concentrato di pomodoro
Olio EVO
Pepe

Procedimento:

Lavate e pulite le verze eliminando il fondo duro e la parte centrale.
Prendete una pentola a bordo alto, fate un soffritto con l’olio EVO, l’aglio e i dadi,  e rosolateci le puntine di maiale e la pancetta, poi annegate nel vino bianco. 
Trasferite nella stessa pentola le verze precedentemente sfogliate, insaporite con il concentrato di pomodoro diluito in un po’ d’acqua tiepida e il pepe. Aggiungete un dito di aceto rosso.
Lasciate cuocere il tutto chiuso con un coperchio. Ogni 10 minuti mescolate e, se serve, allungate con un po’ d’acqua.
La cottura è lunga, ci vorrà un’ora e mezza, anche 2 ore.
15/20 minuti prima della fine aggiungete i verzini.
Un bacio a tutte voi e… che la gioia vi accompagni in ogni istante

Penne alla vodka

Buongiornooooooooo!!!
Torno da un week end all’insegna dell’allegria!!!!
Sabato sera abbiamo festeggiato il mio compleanno, lo so che sono ormai vecchia per festeggiare, me lo dicono tutti ma, io faccio parte della categoria di persone che vogliono restare giovani!!!
E poi, organizzare una bella cena per il proprio compleanno, è un modo per ritrovarsi tutti insieme e per passare una serata diversa. 
Sono soddisfatta di tutto, delle canzoni che ho cantato, dei piatti che abbiamo mangiato, delle persone che hanno partecipato, dei regali che ho ricevuto… mi sento una bimba!!!!
E’ davvero bello rendersi conto di quanto i miei amici mi vogliano bene, io ne sono cosciente ma, a volte ho bisogno di farmelo ricordare!!! E in questa serata li ho sentiti tutti vicini… mi sono sentita amata e vi assicuro che è una sensazione MERAVIGLIOSA…
Mi hanno regalato il torchio per la mia nuova planetaria, che mi permetterà di ricavare tanti formati di pasta fresca (fusilli, maccheroni, conchiglie, pappardelle, etc…), ne sono felicissima e presto vi farò vedere cosa farò!
Passo subito alla ricetta, per la quale ho preso spunto da una vecchia rivista di Alice cucina, alla quale ho apportato qualche piccola modifica. Penne saporite e colorate, assolutamente da provare!!!

PENNE ALLA VODKA

Ingredienti:
350 gr di penne rigate
1 scalogno
200 gr di pancetta affumicata
2 cucchiai di triplo concentrato di pomodoro (io Mutti)
200 ml di panna da cucina
Mezzo bicchiere di vodka
Pepe bianco
Olio EVO per il soffritto

Procedimento:

Preparate un soffritto con olio EVO e scalogno.
Quando lo scalogno risulterà dorato, aggiungete la pancetta affumicata e fatela rosolare per bene.
Diluite il concentrato di pomodoro in mezzo bicchiere di acqua tiepida, poi versatelo nel soffritto.
Mescolate e poi unite la vodka facendola evaporare a fiamma alta.
Nel frattempo fate cuocere la pasta.
Proseguite nel preparare il condimento, aggiungendo la panna e il pepe. Fate addensare.
Condite la pasta direttamente nella pentola e insaporite con del grana grattugiato.
Buon appetito!

Pasta al Barolo e… se fossi…

Se fossi un dolce sarei… un muffin alla Nutella, semplice ma dolcissimo.
Se fossi una bevanda sarei… la Coca Cola, esplosiva ed energica.
Se fossi un colore sarei… il fucsia, vivace e allegro.
Se fossi un fiore,sarei… un giglio, bianco e di un candore ingenuo come un bimbo.
Se fossi un animale sarei… un cane, affettuosa con tanto bisogno di coccole.
Se fossi un gelato sarei… al pistacchio, particolare e dal colore acceso.
Se fossi un Dio,sarei… Buddha, con principi che si basano sulla bontà d’animo e la gioia.
Se fossi un profumo,sarei… quello del mare, piacevole ma a volte troppo irruento.

Se fossi un libro sarei… Un romanzo d’amore, sono romantica e sognatrice.
Se fossi una canzone sarei… “The show must go on” dei Queen, perchè lo spettacolo deve sempre continuare e non mi arrendo!
Se fossi un film sarei… “Notting Hill”, perchè l’amore sta alla base di tutto.
Se fossi un sentimento sarei… l’amore, amo la vita, la famiglia, il mondo…

Ebbene si, mi sono lasciata contagiare da Monica che ha proposto questo giochino qualche giorno fa. 
Un racconto di me che permette a voi di conoscermi meglio e di capire come sono fatta.
Ringrazio tanto Monica perchè lo trovo un modo molto divertente per presentarci ai nostri lettori quindi, come ha fatto lei, anche io vi invito a partecipare!!!
La ricetta di oggi è molto invernale, a casa nostra prepariamo spesso questo primo piatto e ve lo consiglio vivamente. Si tratta di una pasta carica di sapori che se, a prima lettura sembra banale, in realtà è spettacolare! L’ho proposta a vari invitati e tutti hanno fatto il bis. Ovviamente è possibile sostituire il Barolo con un vino rosso corposo più economico.
Mi raccomando, fatemi sapere se la provate!!!

PASTA AL BAROLO

Ingredienti
500gr di pipe rigate
400gr (una lattina) di piselli
200gr di pancetta affumicata a cubetti
200ml di panna da cucina
Un bicchiere di vino Barolo
Curry
Olio EVO

Procedimento:

Mentre l’acqua bolle, prendete una grande padella antiaderente, e fate rosolare la pancetta con poco olio EVO. Dopo 5 minuti aggiungete i piselli e un pizzico di curry. 
Rosolate mentre le pipe rigate cuociono (è importante che la pasta sia rigata perchè prende meglio il condimento).
Una volta che le piepe saranno pronte, scolatele e versatele direttamente nella padella in cui avete rosolato la pancetta e i piselli.
Versateci sopra il vino e mescolate, poi aggiungete la panna, accendete il fuoco e saltate continuando a mescolare con un cucchiaio di legno per amalgamare la panna alla perfezione e per addensare il tutto.
Ed ecco pronto il vostro piatto, ne rimmarrete stupiti!

Pasta fredda con Philadelphia, pomodorini, pancetta e…

Buongiorno care amiche!!!!!
Passato bene il week end???? Spero di si!
Noi domenica siamo andati in piscina, faceva davvero tanto caldo, non c’era una nuvola in cielo e non avevamo voglia di rinchiuderci in casa ma, la nostra stessa idea ce l’ha avuta la maggior parte della gente… coda alla cassa e corse per prendere il posto, per poi ritrovarci in un angolo riparato dalle enormi piante che alle 2 del pomeriggio facevano ombra… io voglio il sole!!!!! A me piace tuffarmi in acqua e uscire con la pelle d’oca per asciugarmi al sole e domenica non sono riuscita a farlo, che delusione! Inoltre, non ho mai visto tanti insetti tutti insieme! Mi sono ritrovata a spruzzarmi tutto il corpo di Autan per non farmi mangiare viva dalle zanzare!!!! Inoltre, ho urlato come una matta quando una cavalletta verde, GIGANTE, si è posata sul mio bracciooooo!!! Va bene che abito in campagna ma, io proprio non sopporto gli insetti, ho una fobia esagerata!!!! Tra i gesti inconsulti che facevo per allontanarli, mi sono addirittura tolta involontariamente il triangolino del reggiseno… che figura!!!! E voi, avete paura degli insetti?????
Per questa movimentata gita in piscina, ho preparato una pasta fredda davvero ricca e saporita, con un mix di ingredienti gustosi e colorati. Eccola:

PASTA FREDDA CON PHILADELPHIA, POMODORINI, PANCETTA E…

Ingredienti:

350 gr di pasta (io farfalle)
2 Mozzarelle
2 panetti di Philadelphia classico da 80gr l’uno
10 pomodorini
200gr di pancetta a cubetti
2 uova sode
4 wurstel
80gr di mais in scatola
400gr di piselli

Procedimento:
Fate bollire le uova, poi sgusciatele e tagliatele a pezzetti. Mettetele in una ciotola.
Fate cuocere la pasta in acqua bollente, scolatela e sciacquatela nell’acqua fredda per fermare la cottura e fare in modo che non si scuocia.
Mettete il resto degli ingredienti nella ciotola, tranne il Philadelphia, aggiungete un po’ d’olio extravergine d’oliva e mescolate.
Lasciate riposare in frigo.
Prima di servire, aggiungete il philadelphia a cubetti e amalgamate bene.
Buon appetito!
Con questa ricetta partecipo al contest di Lucy:
Inoltre vi rinnovo l’invito alla mia sfida mensile:

Pennette alla boscaiola

In questo momento sono sul divano e cerco di scrivere questo post con enorme difficoltà… perché? ?? Perché le mie due gattine stanno dormendo comodamente sopra di me! La più piccola (BABY che ha 6 mesi) è sulla mia pancia, appoggiata a al mio braccio! La più grande (BIRRA che ha 9 mesi), è sulle mie gambe! E io le lascio dove sono perché quando dormono almeno mi fanno stare un po’ tranquilla…
Quindi per evitare di farmi venire i crampi, passo subito alla ricetta!

PENNETTE ALLA BOSCAIOLA

Ingredienti (per 500gr di pasta):  
100gr di funghi porcini secchi
200gr di pancetta affumicata
500gr di pennette
400gr di polpa di pomodoro (una lattina)
Mezza cipolla
Olio EVO
Pepe
Mezzo dado

Procedimento:

Mettete a mollo nel latte i funghi secchi qualche ora prima dell’utilizzo.
Preparate il soffritto con la cipolla, l’olio EVO e mezzo dado. Aggiungete la pancetta e i funghi e fate rosolare per bene.
Versate nel soffritto la polpa di pomodoro insaporita con il pepe.
Cuocete a fuoco basso e assaggiate ogni tanto per verificare la necessità di aggiungere pepe o olio.
Nel frattempo cuocete la pasta in acqua salata e, a fine cottura conditela con il sugo alla boscaiola, aggiungendo del formaggio grattugiato.

CONSIGLIA Clinica Pediatrica De Marchi in festa