Browsing Category

Pan di spagna

Dolci/ Frutta/ Nocciole/ Pan di spagna/ Pere/ Ricotta/ Semifreddi/ Senza categoria/ Torte

Torta ricotta e pere

No,
non sono scappata su un’isola deserta! Le vacanze sono finite e io ho cercato di
rilassarmi il più possibile…
Siamo
stati in Salento, per il secondo anno consecutivo abbiamo deciso di passare le
nostre vacanze in uno dei posti più belli d’Italia. L’anno scorso ci siamo
andati per la prima volta e io ci ho lasciato il cuore… così anche quest’anno
ci siamo tornati.
Non
so descrivere le emozioni che mi provoca il Salento… sono troppe e tutte
positive… per me è un luogo in cui rifugiarmi per ricaricare anima e spirito… e
vorrei trasferirmi lì… ci sto davvero pensando ma non ho l’approvazione di mio
marito che, per problemi “logistici” preferisce restare qui, in Piemonte, dove
si sente al sicuro a livello lavorativo… e come biasimarlo??? Ma state certi
che non mi arrenderò!!!
In
questo mese di assenza è successo di tutto nella mia vita… cose che mai mi
sarei aspettata e che mi hanno sconvolta… Non starò qui a raccontarvele ma una
cosa ve la dico: “Apprezzate ogni piccola cosa, anche la più
insignificante, fatene tesoro e tenetevela stretta… perché la vita è imprevedibile
e in un istante può distruggere ogni certezza… non lamentatevi per le fesserie,
non ne vale la pena… ci sono cose più importanti su cui soffermarsi…”
E
dopo questo attimo di saggezza vi consiglio di provare la più famosa torta del
grande pasticcere Salvatore De Riso, la torta di ricotta e pere… Un delirio di
sensazioni gustative che vi lascerà stupefatti! E’ un po’ impegnativa ma vi
assicuro che ne vale la pena!!!
Torta
ricotta e pere
Di Salvatore De Riso
Pan di spagna alle
nocciole
65 g di zucchero
150 g di uova intere (circa 3)
90 g di nocciole intere tostate e spellate
30 g di farina 00
50 g di burro fuso
Farcia alla ricotta
400 g di ricotta fresca di latte vaccino
150 g di panna fresca montata
150 g di zucchero
1 baccello di vaniglia
Bagna alla pera
100 g di acqua
70 g di zucchero
50 g di distillato di pere (io ho usato la
Vodka Absolute alla pera)
Per la farcia alle
pere
175 g di pere pennate (io ho usato le Williams)
50 g di zucchero
10 g di distillato di pere (Vodka Absolute
alla pera)
3 g di amido di mais
1/2 limone
Olio EVO
Procedimento:
Preparate il pan di spagna montando le uova
con lo zucchero per una quindicina di minuti, il volume iniziale deve quadruplicare;
Macinate le nocciole con la farina.
Fate fondere il burro a fuoco basso senza
farlo bollire.
Incorporate alle uova montate, le nocciole
con la farina, senza smontare il composto, infine unite il burro fuso.
Stendere uniformemente il composto in due
tortiere da 22 cm di diametro precedentemente imburrate ed infarinate e cuocere
in forno preriscaldato a 180°C per circa 10 minuti.
Preparate la farcia, mantecando la ricotta con lo zucchero e la vaniglia
lavorandola con le fruste per 5 minuti; incorporarvi la panna montata ben soda.
Preparate la
bagna facendo bollire l’acqua con lo zucchero per trenta secondi; lasciate
raffreddare ed aggiungetevi il distillato di pere (vodka alla pera).
Per la farcia
alle pere, sbucciate le pere e tagliatele a cubetti, unite il succo di limone e
lo zucchero. In un pentolino mettete un filo di olio extravergine e cuocete le
pere a fuoco medio; quando vedrete il succo delle pere sul fondo della padella,
aggiungete l’amido di mais e cuocete per altri due minuti. Aggiungete il
distillato di pere (vodka alla pera), togliete dal fuoco e lasciate raffreddare.
Procedere al
montaggio del dolce. Sistemate un anello d’acciaio di 22 cm di diametro su un
piatto, adagiate al suo interno un disco di pan di spagna e inzuppatelo con la
bagna alle pere; farcite con la farcia alla ricotta ed incorporate i cubetti di
pera. Posizionate il secondo disco di pan di spagna, inzuppatelo e lasciate raffreddare
in freezer per 2 ore. Sfilate l’anello e trasferite il dolce in frigorifero
fino al momento di servirlo. Spolverate con abbondante zucchero a velo.
Dolci/ Pan di spagna/ Panna/ PDZ/ Rhum/ Senza categoria/ Torte

TORTA TARTARUGA IN PDZ

Ciao amichine!
Comincia ufficialmente la pubblicazione di ricette post matrimonio!!!
Mi è mancato il mio blogghino, mi mancavano le mie ricettine e la condivisione con voi, ma adesso sono di nuovo carica, e la mia vita non è più piena di ansie come prima del matrimonio… i preparativi, come sapete mi hanno devastata, ma alla fine è andata come dicevate voi, tutto perfetto e dopo il fatidico SI mi sono rilassata e ho scrollato via tutte le mie ansie!!!!!
Ma adesso sembra che tutto sia lontano, mi sembra di essere sposata da sempre!!! Ci vuole un sacco di tempo per preparare tutto e poi in un istante tutto è finito!!!
E adesso sono qui, pronta per ripartire con le mie ricette e con tanta voglia di raccontarvi le mie giornate, come ho sempre fatto. Ci sono amiche, e anche se immagino che molte di voi andranno presto in vacanza, io sarò qui ad aspettarvi come voi avete fatto con me!!!
Rientro con una torta in pasta di zucchero che ho preparato in occasione del compelanno del mio papy!!! I miei genitori hanno una tartaruga di terra che amano e così, ho pensato di preparargli una torta tartaruga!!!!! Si tratta di un pan di spagna sofficissimo e gonfio, imbevuto con una bagna al rum e farcito con crema chantilly.

 


TORTA TARTARUGA
Ingredienti
Per il pan di spagna:
4 uova
150 gr di zucchero
150 gr di farina 00
Una busina di vanillina
Sale

Per la crema chantilly:
250ml di latte
4 tuorli di uova medie (circa 75 gr)
75 gr di zucchero semolato
15 gr di amido di mais
Mezza bacca di vaniglia
200 ml di panna
Per la bagna:
Acqua
Zucchero
Rum
Procedimento:
Per preparare il pan di spagna, prendete le uova a
temperatura ambiente, aggiungete un pizzico di sale e lo zucchero e montate con
le fruste finchè il composto diventerà gonfio e bianco (per verificare se è
sufficiente, alzate le fruste e guardate come cade l’impasto: se resterà un po’
in superficie senza cadere, è pronto). 
Versate a pioggia la farina e la vanillina e
mescolate dal basso verso l’alto senza smontare il composto.
Versate in uno stampo imburrato da 20 cm di
diametro se volete che resti alto, altrimenti da 24 cm.
Cuocete in forno a 160 gradi per 25 minuti.
Lasciate raffreddare prima di tagliarlo.
Preparate la crema chantilly: montate i tuorli con
lo zucchero fino ad ottenere una crema chiara e spumosa. Aggiungete la vaniglia
e l’amido di mais e montate ancora.
In un pentolino antiaderente fate bollire il latte,
quando inizierà a bollire versateci il composto di uova montate e proseguite
con la cottura per un minuto. Vedrete che la crema si addenserà velocemente,
continuate a mescolare a fuoco spento.
Fate raffreddare la crema velocemente a bagnomaria in
acqua ghiacciata.
Montate la panna a neve ben ferma ed incorporatela
alla crema pasticcera mescolando delicatamente.
Prendete il pan di spagna, tagliatelo a metà,
inumiditelo con la bagna al rum e farcitelo con la crema chantilly.
Per ricoprire ho utilizzato una pasta di zucchero
fatta in casa e colorata con coloranti in polvere.
 
 

  

A presto amiche!!!
More
Caffè/ cioccolato/ Dolci/ Pan di spagna/ Panna/ Senza categoria/ Torte

Torta glassata con crema al caffè

Buona domenica ragassuole!!!! 
Esco da un sabato un po’ impegnativo, devo ancora riprendermi dalla cena di ieri sera!!!
Non so voi ma io adoro il sabato sera in casa con amici, mi piacciono i preparativi, le giornate dedicate a cucinare e a sperare che tutto vada bene, il desiderio che ogni piatto sia un successo!
Soprattutto in inverno, quando fa freddo e in casa c’è la stufa accesa e il calore si diffonde, e si può bere del buon vino rosso che aiuta a riscaldare!!! Noi siamo amanti del vino rosso, non manca mai sulla tavola quando siamo in buona compagnia! La nostra cantina ha una zona dedicata ai vini e le scorte non calano mai!
Ieri sera abbiamo bevuto ben 3 bottiglie di buon vino in 4, e io, a dire il vero ero un po’ brilla… non reggo molto l’alcool… con la scusa che devo guidare, sono sempre io quella che si astiene… ma ieri eravamo a casa nostra quindi, nessun sacrificio!!! In fondo, il vino rosso fa bene al sangue!
Comunque, la cena è stata un po’ impegnativa: pizzoccheri alla valtellinese, cassoeula, focaccia genovese, e una dolce treccia per concludere… Vi posterò tutte le ricette. Ho digerito verso le 3 di notte… Ma ci siamo divertiti un sacco!!!!!
Non serve andare a ballare o trovare per forza qualcosa di originale da fare, per me è sufficiente avere accanto le persone giuste per stare bene e ritenermi soddisfatta.
La torta di oggi l’ho preparata in occasione di una cena a casa dei miei genitori. Un soffice pan di spagna farcito con crema al caffè e ricoperto con una glassa al cioccolato fondente.

TORTA GLASSATA CON CREMA AL CAFFE’

Per il pan di spagna di Montersino (dosi adattate alle esigenze)
180gr di uova intere
125gr di zucchero
110gr di farina 00
36gr di fecola di patate
1/2 bacca di vaniglia (io ho usato una bustina di vanillina)

Per la crema al caffè
200ml di latte
50gr di zucchero
1 cucchiaio di caffè solubile
2 uova medie
30gr di amido di mais
1 bustina di vanillina

Per la glassa
150gr di cioccolato fondente
100ml di panna da montare
30gr di burro

Per la decorazione
Codette di cioccolato

Procedimento:
Preparate il pan di spagna. Montate le uova a temperatura ambiente, con lo zucchero e la vaniglia, fino a ottenere un composto spumoso e chiaro.
Aggiungete con una spatola la farina setacciata con la fecola di patate, girando dal basso verso l’alto.
Versate il composto ottenuto in uno stampo imburrato e infarinato (io ho usato uno stampo da 24 cm di diametro perchè volevo che la torta non fosse troppo alta). 
Infornate a 190 gradi per 20 minuti.
Lasciate raffreddare prima di tagliarlo, altrimenti si spaccherà.
Nel frattempo preparate la crema al caffè. Montate le uova con lo zucchero fino a ottenere un composto spumoso e chiaro. 
Aggiungete il latte, l’amido di mais, il caffè e la vanillina e montate il tutto.
Versate in un pentolino antiaderente e scaldate senza far bollire altrimenti si solidifica troppo.
Tagliate la torta a metà e farcite con la crema al caffè.
Preparate la glassa facendo sciogliere a bagnomaria il cioccolato fondente con la panna e il burro, continuando a mescolare.
Disponete la torta farcita su una gratella e versateci sopra la glassa. Stendetela aiutandovi con l’apposita spatola piatta, distribuendola anche sui lat.
Spolverizzate con le codette di cioccolato.
Mettete la torta in frigorifero per far solidificare la glassa.
Tirate fuori dal frigo 20 minuti prima di servire.

Caffè/ Dolci/ Gelato/ Pan di spagna/ Semifreddi/ Senza categoria/ Torte

Torta gelato stracciatella e caffè

Mercoledì è terminata la sfida “Un dolce al mese” di Maggio.
Le partecipazioni sono aumentate rispetto al mese di Aprile e vi ringrazio di cuore per le dolci e golose ricette che mi avete inviato! Sono contenta che anche voi apprezziate questo appuntamento fisso e spero vivamente che continuerete a seguirmi e a giocare con me!
Adesso spetta a Maria Grazia e Fausta l’ardua scelta delle 6 finaliste!!!! Mi invieranno 3 ricette a testa corredate dalla motivazione della preferenza. Tra queste io sceglierò le 2 vincitrici.
Allora… vi aspetto qui, tra qualche giorno per i risultati!!!!! 
La torta che vi mostro oggi l’ho preparata in occasione di una cena con amici. Non volevo presentare un dessert classico ed avevo un gran desiderio di gelato, fresco e goloso… Ed ecco cosa ne è venuto fuori:

TORTA GELATO STRACCIATELLA E CAFFE’

Ingredienti:

Per il Pan di spagna di Montersino (per una base alta da 26 cm)- io ho diminuito le dosi perchè per questa torta avevo bisogno di 2 soli strati non troppo alti:

250gr di uova intere
175gr di zucchero semolato
150gr di farina 00
50gr di fecola di patate
1 bacca di vaniglia bourbon

Per la farcitura e la decorazione:

500gr di gelato alla stracciatella
500gr digelato “affogato al caffè”
Caffè
Meringhette

Procedimento:
Preparate il pan di spagna: Montate le uova intere con lo zucchero e la vaniglia con le fruste elettriche, fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro.
Aggiungete a mano con un cucchiaio di gomma
la farina setacciata insieme alla fecola di patate, miscelando il tutto
delicatamente dal basso verso l’alto.
Mettete immediatamente il
composto cosí ottenuto in uno stampo imburrato ed infarinato, cuocete
subito in forno a 190° C per 20 minuti circa.
A cottura ultimata, lasciate raffreddare e tagliatelo in 2 strati.
Inserite il primo strato in uno stampo regolabile a cerniera senza fondo e, utilizzando un pennello in silicone, inzuppate il primo strato di pan di spagna con il caffè.
Farcite con il gelato alla stracciatella.
Ricoprite con il secondo strato di pan di spagna inzuppato nel caffè.
Farcite con il gelato “affogato al caffè”.
Decorate la superficie con le meringhette, per creare l’effetto “a pois”!!!!!
Conservatela in freezer e tiratela fuori 15 minuti prima di servirla.
 Con questa ricetta partecipo al contest di Tina e Vicky

In collaborazione con Casa Bianca Piacenza

Dolci/ Mascarpone/ Nocciole/ Nutella/ Pan di spagna/ Semifreddi/ Senza categoria/ Torte/ Wafer

La torta nocciolata per un’amica speciale

Voi credete nell’amicizia????
Io ci ho sempre creduto e mi hanno sempre delusa… ma a volte le delusioni ti rendono più forte e non ti fanno paura, ti spronano a riprovare, a credere che prima o poi qualcuno sarà capace di volerti bene come meriti…
Io sono un Sagittario, non so portare rancore e perdono SEMPRE, e non posso stare sola… ho bisogno di dare e di ricevere coccole, affetto ed attenzione.
Mi piace sentire il contatto con le persone, e dono me stessa con fiducia, senza remore.
Così ho sempre fatto nella mia vita… mi sono affezionata a chiunque incontrassi sulla mia strada, illudendomi di essere corrisposta, ma spesso non è stato così!
Il mio carattere mi porta a credere sempre negli altri e a giustificare tutti, per questo dopo ogni delusione ho sempre pensato che la colpa non fosse di chi mi lasciava ma mia, forse non avevo fatto abbastanza, forse avevo esagerato, forse… ma non volevo comunque cambiare, doveva esserci qualcuno che mi apprezzasse così, con le mie pazzie, le mie risate a volte senza senso, la mia ingenuità, la mia voglia di volare con la fantasia, etc… etc…
Ed infatti, 14 anni fa, nella mia vita è entrata una persona che mi ha fatto capire che non sbagliavo: la vera amicizia esiste, a 20 anni, a 30 anni e fino alla fine dei nostri giorni.
Simona, buffa ed ostinata, è l’amica che MAI perderò, dovesse cascare il mondo!
Entrambe abbiamo la nostra vita privata e i nostri impegni che non ci permettono di frequentarci quotidianamente come facevamo anni fa, ma non c’è giorno che passi senza che il mio pensiero vada a lei, e la cosa è reciproca. Ci vediamo meno ma ogni nostro incontro è meraviglioso, sento persino qualcosa nello stomaco, un senso d’affetto esagerato per lei.
Ogni suo difetto mi fa sorridere, non mi infastidice perchè fa parte di lei e io la mia Simo la voglio così!
Auguro a tutti voi di trovare un’amicizia così forte, non smettete di crederci!
Ebbene, la Simo ci ha invitati a cena da lei e io le ho preparato questa torta nocciolata!
TORTA NOCCIOLATA MULTISTRATO

Ingredienti:

Per il pan di spagna di Montersino (se volete una base più grande aumentate le dosi)
250 g di uova intere
175 g di zucchero semolato
150 g di farina 00
50 g di fecola di patate
1 bacca di vaniglia bourbon

Per la farcitura:

500 gr di mascarpone
4 uova
125 gr di zucchero al velo
Un bicchiere di Nutella

Per guarnire:

Nocciole tostate
Granella di nocciole
Wafer alla nocciola

Procedimento:
Preparate il pan di spagna come Monterino insegna: Montate le uova intere con lo zucchero e la vaniglia 
con la frusta, fino ad ottenere un composto spumoso e chiaro.
Aggiungete a mano con un cucchiaio di gomma
la farina setacciata insieme alla fecola di patate, miscelando il tutto
delicatamente dal basso verso l’alto.
Mettete immediatamente il
composto cosí ottenuto in uno stampo imburrato ed infarinato, cuocete
subito in forno a 190° C per 20 minuti circa.
Mentre il pan si spagna cuoce, preparate la crema per la farcitura:
Montate i tuorli d’uovo con lo zucchero al velo fino ad ottenere una crema omogenea.
Montate gli albumi a neve ben ferma, con un pizzico di sale.
Aggiungete alla crema di tuorli il mascarpone e la nutella ed amalgamate molto bene con le fruste elettriche.
Otterrete un composto marrone e cremoso.
Unite lentamente gli albumi montati mescolando con una spatola in
silicone o con un cucchiaio di legno, dal basso verso l’altro finchè
avrete amalgamato completamente gli ingredienti.
Tagliate il pan di spagna in 3 strati e farcitene 2 con la crema, lasciandone un po’ per la copertura della torta.
Con una spatola ricoprite interamente la torta, sia sui lati che in superficie.
Prendete i wafer, tagliateli a metà e posizionateli uno di fianco all’altro lungo i bordi della torta.
Decorate con le nocciole e la granella, la parte superiore.
Et voilà la torta è pronta!!!!!

Con questa ricetta partecipo al contest di Veronica:

CONSIGLIA Torta di mais