Muffin alle mandorle e fichi secchi

E’ da oltre un mese che non scrivo…
A volte la vita deve avere la priorità su tutto… e il resto passa in secondo
piano… Quindi Il mese scorso, per motivi personali ho dovuto rinunciare all’appuntamento
con l’Mtc. Questa volta dovevo esserci ed eccomi qua!
Mese dedicato ai muffin, i dolcetti
monoporzione americani che ci permettono di sbizzarrirci nelle più svariate
alternative di sapori. Io ho scelto di farli in versione dolce, con farina di
mandorle e fichi secchi. Perché ho scelto questo mix di ingredienti??? Perché ho
pensato ad una bellissima fiaba di Calvino che,nonostante in prima lettura
sembri quasi insignificante, ha un suo perché… si tratta di “La figlia del re
che non era mai stufa di fichi”…
Un re vuole trovare lo sposo giusto
per la figlia che ama i fichi, quindi proclama che darà in sposa la figlia solo
a chi la farà stufare a furia di mangiare fichi… La figlia non si stancava mai…
ogni pretendente se ne andava con la coda tra le gambe… Poi arriva il più
piccino e indifeso e, grazie alla magia, riesce nel suo intento… Il Re lo
sottopone ad altre difficili prove che lui supera senza problemi, nonostante lo
stesso Re lo tradisse… Alla fine l’onestà del ragazzo ha prevalso sulla
menzogna del re… la verità vince sempre…
E anche se non avete capito niente
di quello che ho scritto, vi assicuro che è una bella fiaba!!!! Ed ora
assaporatevi questi dolcissimi muffin!!!
 
 
 
Muffin
alle mandorle e fichi secchi
 Ingredienti per 12 muffin medi:
200 gr di farina 00
100 gr di farina di mandorle
2 uova medie
100 gr di zucchero di canna
150 gr di fichi secchi
½ cucchiaino di bicarbonato
8 gr di lievito per dolci
Un pizzico di sale
100 ml di latte
100 gr di burro morbido
200 ml di panna
 
Procedimento
Lavorate a crema il burro
con lo zucchero di canna.
Unite le uova e mescolate
con la frusta per amalgamarle, aggiungete il latte e la panna e mescolate.
A Parte setacciate le farine
con il lievito, il bicarbonato ed un pizzico di sale. Tagliate a pezzettini i
fichi ed uniteli al composto di farine, mescolando bene affinchè i fichi siano
ben ricoperti, per far si che non affondino in cottura.
Formate una fontana e
metteteci dentro il composto liquido, mescolate con una spatole, molto
velocemente.
Riempite i pirottini per 2/3
con l’impasto, poi ricoprite la superficie con lo zucchero di canna.
Infornate a 180 gradi per
20-25 minuti.
 
 
 Con questa ricetta partecipo all’MTC di Novembre:
 
http://www.mtchallenge.it/2014/11/mtc-n-43-la-ricetta-della-sfida-di.html
 

Cupcake al cocco per una felice Pasqua

Con questo post voglio augurarvi una felice Pasqua amiche mie!!!!!
Come la passerete? Noi faremo 2 giorni di grigliate, a Pasqua a casa dei miei genitori e a Pasquetta con gli amici a casa nostra.
Il tempo non promette bene, sembra che probabilmente pioverà ma noi, alla faccia del tempo, ce la facciamo lo stesso la nostra grigliata!!! Per noi è ormai una tradizione.
Sono stanca del freddo, non vedo l’ora di mettere i sandali e le canotte!!!! Ma quando arriverà la bella stagione??? Le nostre piante da frutto stanno sbocciando, i primi fiorellini sull’albicocco mi danno speranza, la flora, attraverso i suoi colori ci annuncia che è in arrivo il caldo… speriamo!!!!!
Per augurarvi buona Pasqua ho preparato dei dolci cupcakes al cocco e ho modellato con la pasta di zucchero una “mucca che vuole fare la pecora”!!!! Lo so, non è perfetta ma, datemi tempo, mi sto avvicinando al cake design, questi sono esperimenti e magari, piano piano diventerò bravissima! Magari come la dolce Vale, che è un esempio in questa tecnica!!! Vale mi fai un corso???

CUPCAKE AL COCCO

Ingredienti:
100 gr di farina 00
100 gr di farina di cocco
50 gr di burro
120 ml di yogurt bianco
2 uova medie
90 gr di zucchero semolato
1 cucchiaino di miele
Una bustina di lievito per dolci

Procedimento:

Fate fondere il burro nel microonde o in un pentolino.
Mettete in una bacinella tutti gli ingredienti tranne il lievito e amalgamateli con le fruste.
Solo alla fine aggiungete il lievito e mescolate ancora con le fruste.
Versate l’impasto negli stampini per muffins, riempiendoli per 3/4.
Infornate a 180 gradi per 15 minuti.
Vi abbraccio!
Buona Pasqua!!!
More

Mini muffins salati alle olive verdi e Parmigiano

Buon compleanno Morena!
Eh si, oggi è il mio compleanno, ne compio 35… ragazze mi sembra impossibile che sia già arrivata a questa età! Quante cose sono successe nella mia vita, non posso certo definire tranquilla la mia esistenza, ho cercato di non farmi mancare niente, nel bene e nel male penso di aver provato tante tante cose, esperienze che mi hanno fatta divertire, altre che mi hanno fatta piangere, ma tutte mi hanno permesso di crescere e di arrivare ad oggi con altri traguardi da raggiungere ma, soddisfatta di aver vissuto intensamente. Adesso, rispetto a una decina di anni fa, sono molto più tranquilla (per modo di dire), prima ero un vulcano, sempre alla ricerca di cose nuove, perchè si sa, il sagittario odia la monotonia, è fantasioso e creativo. Sono ancora iperattiva e fantasiosa ma mi sono posta dei limiti.
Vediamo un po’ cosa dice il web, che caratteristiche ha il mio segno zodiacale??? Ho copiato qualche stralcio dal sito www.oroscopi.com e dal sito horoscopofree:
“Il segno del Sagittario e’ allegramente influenzato dal suo pianeta
dominante, Giove. E, difatti, brioso come nessun altro segno. E’ spesso
euforico ed e’ sempre cordiale. Va da se’ che, nei rapporti con gli
altri, puo’ essere definito gioviale! Il Sagittario ama avventurarsi in
zone inesplorate, sia letteralmente che metaforicamente. Difatti, adora
viaggiare ma, al contempo, e’ attirato da esperienze intellettive poco
comuni.
E’ generalmente longilineo e appare sempre gradevolmente in forma.
Come tutte le
persone sfuggevoli, ha un fascino al quale e’ difficile opporre
resistenza!
Segno di Fuoco dominato da Giove. I Sagittari sono fiduciosi, allegri,
sinceri, fedeli, espansivi. Credono nel futuro e nei cambiamenti, amano i
viaggi, le passeggiate all’aria aperta e gli animali. Difficilmente si
lasciano abbattere dalle difficoltà, e sono
tremendamente curiosi. Scelgono amici ed amanti sinceri e leali che
lascino loro quella libertà che considerano tanto importante, sono tra i
migliori amici che si possano avere. La donna Sagittario è amante della
casa, del giardino e del proprio nucleo famigliare. Tra le professioni a
loro più adatte: il giudice, lo scienziato, l’astronauta, la guida
turistica, l’agente di viaggio.
La donna Sagittario è allegra, ottimista, attiva, capricciosa. Ha grandi
capacità organizzative, non si lascia influenzare dal giudizio degli
altri, ama la libertà. Cerca un uomo che la faccia ridere e sentire
felice ma che non l’assilli con atteggiamenti maschilisti.”
Oggi compie gli anni anche Renata, che ho avuto l’onore di conoscere grazie al blog, una persona che stimo e con la quale ho un grande feeling, stesso segno, stessa carica esplosiva!!!! Lei è esattamente la tipica ragazza che vorrei tanto conoscere di persona, una ragazza con cui sono certa che potrei avere tante cose in comune. Passare da lei mi ricarica e la ringrazio per questo! Auguri Renatina!
Renata cara, ti ci ritrovi nelle caratteristiche del nostro segno? Io mi ci ritrovo quasi completamente: briosa, curiosa, amante degli animali e del nucleo famigliare, e odio il maschilismo!!!
Per festeggiare il mio compleanno, ieri pomeriggio mi sono presa 2 ore di permesso e ho preparato un piccolo buffet dolce/salato da portare al lavoro. Mi piace sapere cosa ne pensano i colleghi dei miei esperimenti culinari!!! Tra i vari finger food c’erano anche i mini muffins salati che vi posto oggi, con olive verdi e Parmigiano. La ricetta è di Patrizia, io ho apportato, come sempre si fa, qualche modifica, omettendo il pepe e sostituendo le olive taggiasche con le olive verdi che preferisco, e utilizzando il Parmigiano al posto dell’Emmental:
MINI MUFFINS ALLE OLIVE VERDI E PARMIGIANO
Ingredienti (per 40 muffins circa)
150 gr di farina 00
3 uova medie
100 ml di latte (io parzialmente scremato)
100 ml di olio di semi
80 gr di Parmigiano grattugiato
6 cucchiai di olive verdi denocciolate tagliate a pezzetti
Un pizzico di sale
Una bustina di lievito per torte salate
Procedimento:
Sbattete le uova con la frusta, quando saranno schiumose aggiungete poco alla volta la farina.
Aggiungete l’olio di semi e il latte, continuando a mescolare.
Per ultimo aggiungete il lievito.
Versate nell’impasto semi-liquido il Parmigiano e le olive verdi a pezzettini e mescolate bene.
Versate il composto in uno stampo per mini muffins, rivestito con pirottini di carta.
Infornate a 180 gradi per 20 minuti.

Halloween Muffin al tè matcha

Buongiorno Cucciole!!! Siete pronte per la festa più spaventosa dell’anno????
Io sono fondamentalmente una persona curiosa e così, mi sono documentata quà e là per capire meglio le origini e la storia di questa tanto attesa festa masherata:
La parola HALLOWEEN deriva dall’unione delle parole ALL ALLOWS EVE cioè NOTTE DI OGNISSANTI.
I celti facevano coincidere il 31 ottobre con la fine dell’estate, la fine dei raccolti e della mietitura, ed a questo si deve la predominanza del colore arancione in questa festa, mentre invece il colore nero è simbolo del buio portato dall’arrivo dell’inverno.
Si narrava che in questa notte, gli spiriti dei defunti tornassero tra i viventi per impossessarsi del loro corpo, per questo motivo, i celti spegnevano il fuoco per creare un’ambiente poco attraente per gli spiriti, e si mascheravano con le pelli degli animali uccisi in sacrificio per allontanare il maligno.
Da ciò deriva l’abitudine di mascherarsi in questa notte di festa.
La superstizione legata al gatto nero deriva invece dalla convinzione che le streghe potessero trasferire il loro spirito in un gatto… 
La zucca intagliata è dovuta alla storia di un vecchio ubriacone di nome Jack che il 31 ottobre incontrò il diavolo e gli offri la sua anima in cambio di un’ultima bevuta, il diavolo accettò e si trasformo in una moneta per permettere a Jack di pagare l’oste. Jack si mise la moneta in tasca, accanto ad una croce d’argento che, impedì al diavolo di tornare alla sua forma originaria. 
Per liberarlo, Jack si fece promettere che per altri 10 anni il diavolo non tornasse a reclamare la sua anima…  Trascorsi 10 anni, il diavolo tornò e Jack riuscì ad ingannarlo nuovamente dicendogli di salire in cima ad un albero per cogliere l’ultima mela della sua vita, lui accettò e Jack incise velocemente una croce sul tronco, simbolo che lasciò il diavolo sospeso a mezz’aria senza via d’uscita! Questa volta si fece promettere che mai più sarebbe tornato a cercarlo!
Alla sua morte trovò chiuse le porte del paradiso a causa della sua condotta nel corso della vita terrena, bussò alle porte dell’inferno e il diavolo gli disse che la promessa fatta gli impediva di accogliere la sua anima… Jack se ne andò con un tizzone ardente donato dal diavolo per illuminare il suo cammino e lui, per evitare che si spegnesse lo inserì in una zucca intagliata…
E io, dato che mi fanno impressione le immagini troppo cruente, per festeggiare Halloween ho creato una bella zucca in pasta di zucchero, dolcemente adagiata su un muffin al tè matcha.
Mi sto avvicinando alla sugar art, inizio ad essere affascinata da questa tecnica piena di colori e di fantasia! E sto studiando per migliorarmi… si parte dalle cose semplici come questa e poi piano piano, magari riuscirò a creare qualcosa di più grandioso!!!
HALLOWEEN MUFFIN AL TE’ MATCHA
Ingredienti per i muffins:
180gr di farina 00
100gr di zucchero semolato
50gr di burro
1 uovo medio
130ml di latte
Un cucchiaio colmo di tè matcha
Mezza bustina di lievito

Per la decorazione:
Pasta di zucchero di colore nero e arancione
Attrezzi per cake design

Procedimento:

In una terrina setacciate la farina con il lievito, lo zucchero e il tè matcha.
In un’altra terrina mescolate le uova con il burro fuso e il latte.
Unite il tutto ed amalgamate molto bene con le fruste.
Riempite con l’impasto i pirottini inseriti in uno stampo per muffin, fino a metà stampo, non devono essere riempiti troppo perchè per appoggiarci sopra la decorazione in pasta di zucchero, non devono essere troppo alti e bombati.
Infornate a 180 gradi per circa 15 minuti.
Per le decorazioni ho preso spunto dalla rivista Cupcake.
Con la pdz arancione formate una palla. Prendete lo strumento a palla rotonda grande e incidete la parte superiore creando un incavo.
Con lo strumento per il taglio, incidete le righe sul bordo della zucca.
Con la spatolina definite i contorni dell’incavo sulla testa.
Con la palla rotonda piccola create le infossature degli occhi e inseriteci all’interno un pezzettino di pdz nera.
Con lo strumento taglio create la bocca sorridente.
Prendete un piccolissimo pezzetto di pdz arancione e formate una pallina per il naso.
Stendete la pdz nera con un mattarello e ritagliate aiutandovi con un coppapasta, un cerchio del diametro del pirottino, che vi servirà come base per appoggiare la zucca. Puntinatela con uno stecchino.
Disponete la base sul muffin e adagiateci sopra, al centro, la sorridente zucca!!!!!
Felice Halloween!!!!!
Con questa ricetta partecipo al contest di “Le torte di Belinda” e “Il laboratorio di Manu
E al contest:

Muffins alla nutella decorati per le mie meravigliose colleghe

Hello my friends!!!!!
Dato che considero il mio blog, un angolo in cui potermi sfogare, vorrei raccontarvi quello che mi è successo la scorsa notte.
Ero a casa da sola, Luca era fuori città per lavoro e purtroppo doveva dormire in hotel. Come vi ho già detto tempo fa, io ho paura, dormire sola in un piccolo paese, in una casa indipendente in campagna, non mi fa sentire al sicuro… non sono dispersa nel nulla, ho i miei vicini ma, di certo non sono tutti lì a guardare cosa succede al buio, ovviamente la notte dormono!!!
Comunque, partendo dal presupposto che io ho il panico quando scende il silenzio per le strade e tutto si annerisce, ieri sera, verso le 23:45, squilla il telefono di casa… direi che non è normale che a quell’ora qualcuno mi cerchi anche perchè si possono contare sulle dita delle mani le persone che ci chiamano sul fisso e non sul cellulare… quindi, mi sono spaventata, ho risposto e dall’altra parte SILENZIO, inquietante silenzio… Voi direte “Cosa c’è di così spaventoso in una telefonata???”, magari di giorno nulla ma vi assicuro che a quell’ora non è normale!!! 
Cerco di calmarmi, mi metto il pigiama, mi lavo la faccia e, alle 00:30 arriva la seconda telefonata… adesso non ditemi che non dovevo spaventarmi!!!! Ho risposto e… ancora SILENZIO dall’altra parte…
Io vi giuro che stavo per prendere la mia Buffy e correre a casa dei miei genitori ma poi ho cambiato idea perchè non volevo spaventare anche loro…
Mi sono messa a letto, sotto alle coperte, tremando sia dal freddo che dalla paura e verso l’Una e mezza mi sono appisolata… alle 2:30 in punto suona il telefono. Cavolo, ho fatto un salto e il cuore è impazzito, mi è persino venuto il vomito dalla paura! Ho preso il cordless, ho risposto e dall’altra parte l’ennesimo SILENZIO… non sono più riuscita ad addormentarmi fino alle 5 del mattino e alle 5:30 un nuovo squillo ha rotto di nuovo il silenzio…
Posso senza dubbio dirvi che questa è stata la notte più brutta della mia vita… un senso di paura così pungente, non l’avevo mai provato… e non pensate che sia esagerata, di notte ogni cosa è diversa, tutto è più tenebroso e io, non sapevo cosa fare, mi sentivo impotente…
Mi chiedo solo: “Ma chi cavolo ha tutto questo tempo da perdere??? Chi può divertirsi così tanto spaventando la gente????” Non lo so e non voglio saperlo, vorrei solo che non accadesse mai più!
Immaginate il mio stato questa mattina al lavoro… un sonno tremendo, una nausea tremenda, una faccia tremenda… ho raccontato tutto alle mie colleghe Martina e Tatiana e loro, come sempre mi hanno ascoltata e capita… mi sono sentita al sicuro lì con loro e nel giro di un paio d’ore stavo bene, mi sono rilassata e ho accantonato il problema.
E’ molto importante avere un buon rapporto con i colleghi di lavoro, è con loro che passiamo la maggior parte del tempo e io sono davvero fortunata ad avere accanto due amiche che mi sopportano, che subiscono le mie canzoncine (perchè io canto sempre!!!), che ridono delle mie battute stupide e che mi coccolano!!!! 
Per loro, poco tempo fa ho preparato i muffins protagonisti di oggi, con la Nutella sia nell’impasto che nel ripieno!!! A loro sono piaciuti molto, adesso ditemi voi cosa ne pensate!!! Per realizzarli ho preso spunto da una ricetta di Misya.

MUFFINS ALLA NUTELLA DECORATI
Ingredienti:
180gr di farina 00
100gr di zucchero semolato
50gr di burro
1 uovo medio
120ml di latte
Mezza bustina di lievito
Nutella
Pasta di zucchero per le decorazioni
Procedimento:
In una terrina setacciate la farina con il lievito e lo zucchero.
In un’altra terina mescolate le uova con il burro fuso e il latte.
Unite il tutto ed amalgamate molto bene.
Aggiungete 3 cucchiai pieni di Nutella e mescolate con le fruste.
Riempite con l’impasto i pirottini inseriti in uno stampo per muffin.
A metà riempimento mettete un cucchiaino di Nutella fredda di frigorifero per evitare che durante la cottura scenda sul fondo, poi ricoprite con il resto dell’impasto, fermandovi a qualche millimetro dal bordo.
Infornate a 180 gradi per circa 15 minuti.
Per le decorazioni ho utilizzato della pasta di zucchero viola.
L’ho stesa su un piano da lavoro e con una formina ho ricavato dei cuoricini.
Per gli occhi ed il naso ho fatto delle palline e per la bocca, ho creato una mezzaluna.

Con questa ricetta partecipo a:

Inoltre vi rinnovo l’invito alla mia sfida mensile dedicata ai dolci:

CONSIGLIA Ciambella con sorpresa