Buon compleanno IFOOD!!! Fluffosa alle fragole

BUON COMPLEANNO IFOOD!!!!!!!!

Oggi è festa per noi blogger facenti parte del network più goloso e chic del web!!!!
2 anni di vita, anni di soddisfazioni in cui abbiamo visto crescere a dismisura il numero di membri, in cui chef e aziende del settore food hanno voluto renderci partecipi dei propri eventi, primo tra tutti Scavolini, anni in cui abbiamo visto nascere la rivista Ifood style che non ha nulla da invidiare alle altre concorrenti… ma soprattutto anni in cui ho trovato tante nuove amiche che condividono la stessa passione… vi abbraccio tutteeeee!!! Auguri a tutte noi!!!!
Facciamo parte di un mondo meraviglioso in cui l’unione fa la forza ed oggi, unite ancora una volta, tutte noi in contemporanea regaliamo una ricetta al nostro network per ringraziarlo delle immense soddisfazioni che ci dona!!! E una fluffosa è la ricetta più adatta allo scopo!!!
Una soffice e umida torta con pezzetti e coulis di fragole… una fetta tira l’altra!!!

FLUFFOSA ALLE FRAGOLE

Ingredienti (per uno stampo da 18 cm):
200 gr di farina
200 gr di zucchero
4 uova medie
1 bustina di lievito
Un cucchiaino di estratto di vaniglia bourbon
130 gr di acqua frizzante
80 gr di olio di semi
10 fragole

Per la coulis di fragole:
250 gr di fragole mature
50 gr di zucchero
Il succo di mezzo limone

Separate i tuorli dagli albumi. Montate a neve ferma gli albumi e lasciateli da parte.
In una ciotola capiente setacciate la farina, il lievito e lo zucchero. Mescolate con una frusta a mano.
In una tazza mescolate l’acqua frizzante con l’olio e l’estratto di vaniglia.
Al centro della ciotola versate i tuorli e l’emulsione di acqua e olio. Mescolate a mano con una frusta.
Incorporate anche gli albumi montati sempre utilizzando la frusta a mano.
Lavate le fragole e tagliatele a pezzetti molto piccoli, poi unitele al composto.
Versate tutto in uno stampo per chiffon cake senza imburrare.
Cuocete in forno statico a 150 gradi per 75 minuti.
Lasciate raffreddare nello stampo capovolto nel piatto da portata. Lasciatela riposare per una notte.
Il giorno seguente preparate la coulis di fragole. Io per gusto personale preferisco la versione a freddo. Ho messo le fragole tagliate a pezzi nel frullatore insieme a zucchero e succo di limone, Ho frullato il tutto e non ho filtrato il composto perchè mi piace sentire la consistenza più spessa ma se voi volete un coulis più liquido potete passare il tutto nel setaccio.
Con la salsa ottenuta ho ricoperto la torta lasciando abbondante liquido sia al centro che intorno per utilizzarla anche dopo il taglio della fetta spalmata al suo interno.

Note: L’inserimento delle fragole nell’impasto rende la torta più umida quindi a rischio di rottura, per questo motivo vi consiglio di non metterne troppe.

Crostata di fragole e pesche con frolla croccante

L’ennesima crostata…si perché è il dolce che non stanca mai e che si presta a mille varianti, a partire dalla frolla per arrivare alla farcitura… e nelle sue mille varianti è impossibile non trovare quella che ci piace!
Io per esempio preferisco la frolla più morbida, mio marito la vuole croccante… io amo quelle con la frutta, lui preferisce quelle con le creme, soprattutto quelle cioccolatose! 
Per trovare la via di mezzo ecco una deliziosa frolla croccante farcita con frutta di stagione e crema pasticcera! Così siamo entrambi soddisfatti!!!!
E comunque le crostate sono il giusto compromesso quando il tempo manca e non si vuole rinunciare al dolce… a breve però, col caldo ormai alle porte, dovrò passare alle crostate senza cottura!!!
 
crostata fragole e pesche A 0141
 
Crostata di fragole e pesche con frolla croccante
 
Ingredienti per la frolla di Iginio Massari (quantità adattate all’esigenza):
180 g burro
240 g zucchero
60 g uova
1/2 scorza di limone grattuggiata
1/2 baccello di vaniglia bourboen 
1 g sale
300 g  farina bianca 00
3 g lievito in polvere ( facoltativo)
 
Ingredienti per la crema pasticcera di  Montersino:
250ml di latte
25 gr di amido di mais
3 tuorli d’uovo
70gr di zucchero
Mezza bacca di vaniglia
 
Per farcire:
Fragole e pesche
 
Prepariamo la frolla:
Mettere nella ciotola della planetaria il burro ammorbidito, lo zucchero e gli aromi.
Amalgamare gli ingredienti  a velocità 2 con la foglia, senza montare.
Aggiungere le uova e il sale e mescolare per amalgamare.
Aggiungere la farina, setacciata con il lievito e il sale, con foglia in movimento e lavorare pochi secondi solo fino a quando la farina sarà ben amalgamata.
Appena assume un aspetto granuloso rovesciare l’impasto su un foglio di carta forno.
Chiudere e schiacciare con il mattarello.
Mettere in frigorifero a riposare per stabilizzarla.
 
Ingredienti
 
Preparate la crema pasticcera:
fate bollire il latte.
A parte montate i tuorli d’uovo con lo zucchero fino ad aver raggiunto una consistenza cremosa.
Aggiungete una parte del latte e poi piano piano l’amido di mais setacciato con la vaniglia.
Versate tutto in un pentolino con il latte avanzato e, continuando a mescolare, portate ad ebollizione.
Lasciate raffreddare.
 
Prendete la frolla e stendetela in una tortiera, bucherellate la superficie, versateci la crema e livellatela.
Lavate la frutta e tagliate a metà le fragole mentre la pesca dovrete sbucciarla e tagliarla a fettine.
Distribuite sulla crema e per una corretta conservazione ricoprite con la gelatina.
 
dettaglio
 

TORTA DI PESCHE

Dolci, Frutta, Pesche, Torte | 21 settembre 2015 | By

Sono mesi che non scrivo… ci sono situazioni della vita che prendono la precedenza su tutto! Il giorno 7 agosto sono diventata mamma! E’ nato il mio piccolo Andrea, che è già la gioia della mia vita. E’ stata dura per me e mio marito, abbiamo dovuto affrontare molte difficoltà prima di riuscire a diventare genitori, pianti e tristezza hanno attraversato il nostro percorso, contrassegnato anche da situazioni davvero drammatiche… adesso questo pargoletto è la cosa più bella che ci sia capitata, è riuscito ad illuminare la nostra esistenza, a donarci una gioia immensa e indescrivibile…
Prima di diventare mamma, chi lo era già mi raccontava le sensazioni che si provano e io pensavo di capire… invece solo quando lo si diventa davvero si può capire cosa vuol dire… io sono strafelice, non mi interessa svegliarmi la notte, non riuscire a cucinare, non riuscire a tenere la casa in ordine… l’importante è che lui stia bene e che abbia tutta la mia attenzione… essere mamma è la cosa più emozionante al mondo… Ovviamente non riesco a dedicare molto tempo alla cucina ma avrò modo di recuperare più avanti…
Adesso vi lascio un dolce delizioso e semplice da preparare che segna la fine dell’estate. Le ultime pesche ancora in commercio saranno perfette per una sana merenda! In inverno, in assenza della frutta fresca, potete sostituire con le pesche sciroppate.

TORTA DI PESCHE 2

Ingredienti:

200 gr farina 00
50 gr fecola di patate o amido di mais
600 gr pesche (peso da sbucciate e denocciolate)
2 uova
150 gr di zucchero
100 gr di burro
mezza bacca di vaniglia

Montare le uova con lo zucchero e la vaniglia fino ad ottenere un composto soffice e spumoso. Far fondere il burro.
Aggiungere al composto di uova la farina e la fecola inserendole gradualmente, un poco alla volta. Aggiungere il burro fuso e infine il lievito setacciato. L’impasto dovrà essere morbido.
Inserire anche le pesche, mescolando uniformemente.
Imburrare e cospargere di pane grattugiato una tortiera da 24 cm di diametro, versarvi il composto ed infornare a 180 gradi per 45 minuti. Fate la prova stecchino.

TORTA DI PESCHE 1OK

Torta soffice alle fragole

Dolci, Fragole, Frutta, Torte | 10 maggio 2015 | By

Ormai da tempo sentivo parlare di questa soffice torta, golosa grazie all’aggiunta delle fragole, ed ho scelto di prepararla per la festa della mamma, nella versione di Simona che ringrazio tanto.
Mi sono alzata presto e ne ho preparate due, una per mia suocera ed una per la mia cara mamma.
Chi è per me mia mamma? Una persona eccezionale… la mia guida… colei che mi ha insegnato a donare amore agli altri in modo incondizionato, a volte annullando se stesse…
Io e lei ci assomigliamo molto, esteticamente intendo, entrambe con capelli biondi e occhi azzurri… stessa altezza, stesso numero di scarpe… si vede che siamo mamma e figlia! Andiamo in giro mano nella mano e siamo molto legate, difficilmente litighiamo, di solito ci basta parlare apertamente, senza sotterfugi, senza bugie, ci basta dire la verità per non rischiare di avere incomprensioni.
Sono cresciuta nella speranza di potere un giorno diventare una mamma come lei… tra circa 3 mesi io darò alla luce il mio primo bimbo… e cercherò di instaurare con lui lo stesso tipo di rapporto che mia mamma ha avuto con noi… MAMMA grazie di cuore per essere quella che sei… MERAVIGLIOSA
Torta fragole ef Sara 2

TORTA SOFFICE ALLE FRAGOLE
Write a review
Print
Prep Time
20 min
Cook Time
45 min
Prep Time
20 min
Cook Time
45 min
Ingredients
  1. 250 g di fragole al netto degli scarti
  2. 110 g di Farina "00"
  3. 70 g di fecola di patate
  4. 150 g di zucchero
  5. 3 uova
  6. 80 g di burro
  7. 1 cucchiaio di succo di limone
  8. Buccia grattugiata di un limone
  9. 1 cucchiaino colmo di lievito per dolci
Instructions
  1. Con le fruste elettriche montate le uova con lo zucchero alla massima velocità fino ad ottenere un composto bianco o spumoso, poi aggiungete il burro precedentemente fuso e raffreddato. Fate amalgamare completamente, poi riducete la velocità ed aggiungete la buccia del limone e il succo del limone.
  2. Setacciate la farina con la fecola ed il lievito ed aggiungetela al composto un cucchiaio alla volta finchè sarà completamente assorbita.
  3. Imburrate ed infarinate una teglia da forno da 22 cm ( io ho usato uno stampo a cuore da 24 cm).
  4. Versate il composto nella teglia e livellatelo.
  5. Lavate e pulite le fragole, tagliatele a spicchi ed asciugatele per bene perchè, così non affonderanno in cottura.
  6. Disponete le fragole sull'impasto, come da foto sotto.
  7. Infornate a 180 gradi per circa 45 minuti a seconda del vostro forno, fate sempre la prova stecchino!
Morena in cucina http://www.morenaincucina.ifood.it/
Prep 01Prep 02Torta fragole ef Sara 1 Torta fragole ef Sara 3

Confettura di pesche

Mi
piace tantissimo preparare le confetture in casa, mi piace persino l’atto
fastidioso di sbucciare la frutta! Mi piace sentire la pelle delle dita che si
raggrinzisce per la troppa umidità! Mi piace vedere la schiumetta che si forma
in pentola durante la cottura, mi piace vedere i vasetti allineati e capovolti
in attesa che la confettura si raffreddi, mi piace l’assaggio della gloria,
quello che mi fa dire “Brava Morena, ottimo lavoro!”.
Come
per ogni pietanza, ciò che si produce in casa ha un sapore diverso, sa di
buono, e lo mangio più volentieri perché so quello che contiene.
Ci
tengo anche a mostrarvi le etichette che ho stampato per la mia confettura di
pesche, rendono il vasetto ancora più invitante e soprattutto perfetto per fare
un bel regalino! Ho inserito il nome del blog, la descrizione del contenuto e
il mese di realizzazione, per avere una sorta di promemoria di scadenza. Cosa
ne dite, vi piace l’idea?
 
Confettura
di pesche
 
Ingredienti
1 Kg di pesche a polpa gialla (peso senza
nocciolo quindi circa 1,2 kg prima di snocciolarle)
380 gr di zucchero
Il succo di un limone
 
Procedimento:
Lavate e sbucciate le pesche, togliete il
nocciolo e tagliatele a pezzetti.
Frullatele velocemente con un mixer.
Mettete in una pentola le pesche, lo zucchero
e il succo di limone.
Cuocete a fuoco basso, mescolando spesso con
un cucchiaio di legno, per circa 40/50 minuti; rimuovete la schiuma che si
creerà in cottura. Quando il composto inizierà ad addensarsi, continuate a
mescolare fino al raggiungimento della consistenza desiderata. Per capire se la
confettura è pronta, prendetene un cucchiaino, mettetelo in un piatto e se,
capovolgendo in verticale il piatto, la confettura non colerà, è pronta!
 

 

 
Mettete la marmellata ancora calda nei vasetti già sterilizzati, riempiendoli fino
alla riga della filettatura (a circa un centimetro dal bordo finale del
vasetto), pulite le eventuali sbavatura, chiudete bene e capovolgete
immediatamente il vasetto.
Lasciate i vasetti capovolti fino al
raffreddamento, poi girateli e fate la prova del sottovuoto: schiacciate al
centro del tappo e se non fa CLIC, il sottovuoto è stato creato correttamente!
E adesso preparate le etichette per rendere
più colorate e personali le vostre confetture!
 
 
 
CONSIGLIA Clinica Pediatrica De Marchi in festa