Crostata di fragole e pesche con frolla croccante

L’ennesima crostata…si perché è il dolce che non stanca mai e che si presta a mille varianti, a partire dalla frolla per arrivare alla farcitura… e nelle sue mille varianti è impossibile non trovare quella che ci piace!
Io per esempio preferisco la frolla più morbida, mio marito la vuole croccante… io amo quelle con la frutta, lui preferisce quelle con le creme, soprattutto quelle cioccolatose! 
Per trovare la via di mezzo ecco una deliziosa frolla croccante farcita con frutta di stagione e crema pasticcera! Così siamo entrambi soddisfatti!!!!
E comunque le crostate sono il giusto compromesso quando il tempo manca e non si vuole rinunciare al dolce… a breve però, col caldo ormai alle porte, dovrò passare alle crostate senza cottura!!!
 
crostata fragole e pesche A 0141
 
Crostata di fragole e pesche con frolla croccante
 
Ingredienti per la frolla di Iginio Massari (quantità adattate all’esigenza):
180 g burro
240 g zucchero
60 g uova
1/2 scorza di limone grattuggiata
1/2 baccello di vaniglia bourboen 
1 g sale
300 g  farina bianca 00
3 g lievito in polvere ( facoltativo)
 
Ingredienti per la crema pasticcera di  Montersino:
250ml di latte
25 gr di amido di mais
3 tuorli d’uovo
70gr di zucchero
Mezza bacca di vaniglia
 
Per farcire:
Fragole e pesche
 
Prepariamo la frolla:
Mettere nella ciotola della planetaria il burro ammorbidito, lo zucchero e gli aromi.
Amalgamare gli ingredienti  a velocità 2 con la foglia, senza montare.
Aggiungere le uova e il sale e mescolare per amalgamare.
Aggiungere la farina, setacciata con il lievito e il sale, con foglia in movimento e lavorare pochi secondi solo fino a quando la farina sarà ben amalgamata.
Appena assume un aspetto granuloso rovesciare l’impasto su un foglio di carta forno.
Chiudere e schiacciare con il mattarello.
Mettere in frigorifero a riposare per stabilizzarla.
 
Ingredienti
 
Preparate la crema pasticcera:
fate bollire il latte.
A parte montate i tuorli d’uovo con lo zucchero fino ad aver raggiunto una consistenza cremosa.
Aggiungete una parte del latte e poi piano piano l’amido di mais setacciato con la vaniglia.
Versate tutto in un pentolino con il latte avanzato e, continuando a mescolare, portate ad ebollizione.
Lasciate raffreddare.
 
Prendete la frolla e stendetela in una tortiera, bucherellate la superficie, versateci la crema e livellatela.
Lavate la frutta e tagliate a metà le fragole mentre la pesca dovrete sbucciarla e tagliarla a fettine.
Distribuite sulla crema e per una corretta conservazione ricoprite con la gelatina.
 
dettaglio
 

La Pastiera Napoletana

La Pasqua è alle porte e ho voglia di grigliate all’aria aperta, di sentire il venticello che mitiga il clima mentre rido con gli amici brindando… Ho proprio voglia di primavera, dei suoi profumi e dei suoi colori… la stagione più bella per me, quella in cui ci si sente rinascere, in cui la natura urla la sua presenza!!!!
E’ così che mi sento in questa stagione, carica, euforica, serena e con tanta voglia di respirare aria buona… basta finestre chiuse!!!!!
E questa energia che mi dono la bella stagione mi ha permesso di preparare il dolce più amato dagli italiani, la mitica pastiera napoletana, che tanto semplice non è ma che dà soddisfazione!

Pastiera-1b

Pastiera Napoletana
Write a review
Print
Ingredients
  1. Ingredienti per la frolla
  2. 500 gr di farina 00
  3. 250 gr di burro
  4. 150 gr di zucchero
  5. 1 uovo + 2 tuorli
  6. Scorza di limone grattugiata
Per il ripieno
  1. 500 gr di ricotta sgocciolata
  2. 500 ml di latte
  3. 580 gr di grano cotto
  4. 400 gr di zucchero
  5. 6 tuorli d’uovo
  6. 80 ml di aroma fiori d’arancio
  7. 100 gr di macedonia candita
  8. I semi di mezza bacca di vaniglia
  9. Un pizzico di sale
Instructions
  1. Preparate la pasta frolla: lavorate la farina con i, burro tagliato a pezzetti, quando il composto sara’ sabbioso, aggiungete lo zucchero, la scorza di limone e le uova. Continuate ad impastare finche’ il composto si unira’ in modo omogeneo.
  2. Lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
  3. In un pentolino fate cuocere il grano cotto con 250 ml di latte, un cucchiaio di zucchero, 20 ml di aroma fiori d’arancio e un pizzico di sale. Fate bollire per una decina di minuti.
  4. A parte amalgamate la ricotta con il resto del latte.
  5. Montate i tuorli d’uovo con lo zucchero e 60 ml di aroma fiori d’arancio fino al raggiungimento di un composto bianco e spumoso. Unitevi la ricotta, i canditi, la vaniglia e il grano cotto nel latte. Avrete così ottenuto il ripieno, che avrà una consistenza liquida.
  6. Per la mia pastiera ho utilizzato uno stampo alto a cerniera da 25 cm perché volevo una crostata alta ma, per avere la classica pastiera più bassa, con queste quantità vi servirà uno stampo da 30/32 cm.
  7. Imburrate lo stampo, stendete la frolla con il mattarello e trasferitelo nella tortiera, livellate i bordi.
  8. Create delle striscioline con la frolla precedentemente accantonata, utilizzando la classica rotella a bordi ondulati. Disponete le strisce sulla superficie della pastiera.
  9. Infornate a 170 gradi per un’ora e 20 minuti o fino a doratura.
  10. Spegnete il forno e lasciate la pastiera dentro mentre il forno si raffredda.
  11. La pastiera deve riposare un paio di giorni prima di essere gustata.
Morena in cucina http://www.morenaincucina.ifood.it/
Collage

Pastiera-2b

Crostata di mele

Vi siete accorti dei bei colori che
già cominciano a spuntare nei giardini? La primavera è alle porte e i segnali
iniziano a vedersi. Questo week end ho intenzione di scattare un po’ di foto
per mostrarvi le meraviglie della natura.
Ho finalmente iniziato a stendere i
panni all’aperto e devo dire che mi mancava davvero tanto quel profumo… avete
presente cosa intendo? Il profumo dei panni puliti che asciugano all’aria…
l’odore di buono che poi ti senti anche addosso… Che meraviglia, basta davvero
poco per sentirsi bene, è sufficiente guardare la natura, ascoltarne i rumori,
per rilassarsi…
Siamo circondati da tanta bellezza
e spesso non ci fermiamo abbastanza ad ammirarla… bellezze che hanno un grande
valore ma che non costano nulla… amo la natura!!!!!
E amo tutti i frutti che essa ci
dona, tra cui le tonde e profumate mele. Un frutto versatile adatto sia a
ricette dolci che salate, con un gusto inconfondibile e che non stona mai!!! Grazie
alle bellissime mele Golden arrivate dal Trentino, la mia crostata di mele è
piaciuta davvero tanto; una morbida frolla sottile ripiena di saporite e
dolcissime mele… Cosa chiedere di più???
CROSTATA DI
MELE
Ingredienti:
250 gr di
farina 00
125 gr di burro
125 gr di zucchero
3 tuorli d’uovo
La buccia di
mezzo limone bio
4 gr di lievito
per dolci
4 mele Golden
Succo di 1
limone
Procedimento:
Preparate la
pasta frolla: setacciate la farina con il lievito, poi aggiungete il burro a
temperatura ambiente tagliato a cubetti e la buccia di limone ed impastate
velocemente. Quando il composto sarà diventato sabbioso aggiungete lo zucchero
e per ultimi i tuorli, uno alla volta.
Ricoprite l’impasto
con la pellicola e lasciate riposare in frigorifero per almeno 30 minuti.
Sbucciate le
mele e tagliatele a cubetti, copritele con il succo di limone e mescolate.


Dividete la
frolla in 2 parti, quella che andrà sotto dovrà essere leggermente più grande.
Imburrate una
tortiera da 24 cm di diametro con la parte di frolla più grande, sia sul fondo
che sui bordi, versateci sopra le mele, poi chiudere con la frolla rimasta facendola
aderire ai bordi.
Fate qualche
taglietto in superficie.
Cuocete in
forno a 180 gradi per 45 minuti o fino a doratura.
Con questa
ricetta partecipo al contest di”La cultura del frumento”:
http://cultura-del-frumento.blogspot.it/2014/02/una-nuova-raccolta-le-crostate.html

Crostata alla ricotta, cocco e Nutella

E dopo questo week end lungo, si riparte in attesa delle prossime vacanze!!!!!
Ho passato due giorni all’insegna dell’allegria, senza stress e senza cattivi pensieri. Ieri, grigliata a casa nostra, per fortuna non pioveva ma faceva freschino quindi abbiamo mangiato in casa, davanti alla stufa. Eravamo in 8, un bel gruppo di amici, 12 ore ininterrotte insieme, a mangiare, ridere, brindare, senza sosta!!!! Questi sono i momenti che preferisco, ma ormai lo sapete che amo stare in compagnia!!! E amo soprattutto fare pranzi e cene a casa nostra perchè così ho la possibilità di stare con le mie bambine pelose (la dolce cagnolina Buffy e le pazze micette Birra e Baby), che amano le coccole di chiunque!!!
E adesso aspettiamo che la bella stagione finalmente arrivi per poter stare all’aria aperta anzichè chiusi in casa!!!
Per augurarvi un buon inizio settimana vi offro una fetta di questa crostata che ho preparato per il mio papy il 19 marzo, giorno della festa del papà!!! E’ deliziosa!!!

 

 

CROSTATA ALLA RICOTTA, COCCO E NUTELLA

Ingredienti:

Per la frolla
250 gr di farina 00
150 gr burro
100 gr zucchero a velo
40 gr tuorlo d’uovo
1 bustina di vanillina
Un cucchiaino di lievito per dolci
1 pizzico di sale

Per la crema
450 gr di ricotta
100 gr di zucchero
2 tuorli d’uovo
60 gr di cocco
2 cucchiai colmi di Nutella

Procedimento:

Mettete nella bacinella della planetaria la farina e il burro tagliato a pezzetti, un pizzico di sale, la vanillina e il lievito, con lo strumento foglia impastate fino a che il composto diventerà sabbioso.
Senza fermare la macchina aggiungete lo zucchero a velo, poi i tuorli d’uovo.
Quando l’impasto sarà pronto, formate una palla, schiacciatela leggermente e avvolgetela nella pellicola.
Lasciate riposare in frigorifero per un’ora.
Preparate la crema: montate i tuorli con lo zucchero finchè il composto diventerà chiaro e spumoso, poi aggiungete ricotta, cocco e Nutella e mescolate bene.
Prendete la frolla, lasciatene 1/4 da parte, stendetela a cerchio con un mattarello. 
Ricoprite con carta forno uno stampo per crostate.
Avvolgete sul mattarello la frolla stesa, srotolatela sullo stampo, schiacciatela sui bordi e, con il mattarello eliminate l’eccesso passandolo sopra allo stampo.
Farcite con la crema.
Stendete la frolla lasciata da parte e con uno stampino a cuore formate tanti cuoricini, utilizzateli per guarnire la crostata.
Infornate a 180 gradi per 30/35 minuti.

 

 

Un abbraccio,
More
 

Crostata alla crema pasticcera con frolla allo yogurt della Parodi

Et voilà, anche la mia sfida di ottobre UN DOLCE AL MESE, è terminata! Sono già passati 7 mesi dal lancio di questo appuntamento mensile e non mi sono ancora stancata!!!
L’argomento del mese, muffin e cupcake, è piaciuto tanto ed ha riscosso un grande successo, sono arrivate moltissime ricette, una più golosa dell’altra e sono strafelice!!!
Come faranno Claudia e Stefania a scegliere le finaliste??? Sarà dura e ho paura di avergli affidato un compito troppo impegnativo, che toglierà loro del tempo, quindi spero tanto che non siano arrabbiatissime con me!!!
Care ragazze, vi ricordo che le vostre scelte dovranno pervenire al mio indirizzo e-mail morenaincucina@yahoo.it entro il 27 ottobre. 
Ed ora passiamo alla ricetta: ho provato una nuova frolla, almeno era nuova per me, la frolla della Parodi con lo yogurt. La sua presenza conferisce all’impasto una consistenza più morbida rispetto alla normale crostata, l’aggiunta di lievito aiuta la crescita e la trasforma in una base diversa, adatta ad essere farcita con crema pasticcera. Inoltre, è molto veloce da fare perchè non ha bisogno di riposare in frigorifero.
CROSTATA ALLA CREMA PASTICCERA CON FROLLA ALLO YOGURT DELLA PARODI
Ingredienti per la frolla:
125gr di zucchero
1 uovo
75gr di burro
75gr di yogurt bianco
300gr di farina
Mezza bustina di lievito per dolci
Un pizzico di sale
Ingredienti per la crema pasticcera (di Montersino) – (dosi adattate alle esigenze):
400ml di latte
100ml di panna (io ho usato solo il latte quindi 500ml di latte e niente panna)
150gr di tuorli d’uovo (circa 8 tuorli)
150gr di zucchero semolato
30gr di amido di mais
Mezza bacca di vaniglia
Procedimento:
Per preparare la crema pasticcera:  montate i tuorli con lo zucchero fino
ad ottenere una crema chiara e spumosa. Aggiungete la vaniglia e l’amido
di mais e montate ancora.

In un pentolino antiaderente fate bollire il latte, quando inizierà a
bollire versateci il composto di uova montate e proseguite con la
cottura per un minuto. Vedrete che la crema si addenserà velocemente,
continuate a mescolare a fuoco spento.
Fate raffreddare la crema velocemente a bagnomaria in acqua ghiacciata.
Per preparare la pasta frolla: Mescolate lo zucchero con l’uovo.
Poi aggiungete il burro morbido, la farina, lo yogurt, il sale e il lievito e impastate bene ma velocemente.
Tenete da parte un pezzetto di impasto che vi servirà per la decorazione.
Stendete il resto dell’impasto in una tortiera rivestita con carta da forno, coprendo bene anche i bordi.
Versateci sopra la crema pasticcera ben livellata con una spatola.
Con l’impasto avanzato create delle striscioline larghe circa 1,5 cm. Disponetele sulla crema per formare un reticolato, cercando di attaccarle il più possibile ai bordi della crostata.
Infornate a 180 gradi per 25-30 minuti.
Guardate un po’ a casa nostra, che vita fa la mia dolce Buffy, della serie “CHE VITA DA CANI!!!
La piccola bù (io la chiamo così), dorme abbracciata al morbido cuscino che forse la fa sentire al sicuro!!! Lei è il mio angelo, intelligente in modo indescrivibile, morbida e profumata come solo una cagnolina amata dai suoi “genitori umani” può essere!!! Viziata, lo ammetto, ma se lo merita, è davvero un tesoro! Non fa un danno, è sempre educata, l’unico suo difetto? Le coccole le vuole solo per sè ed è gelosissima!!!! Ma io la amoooooo!!!!!
Vi auguro di poter avere accanto a voi un cucciolo da accudire, da educare, come si fa con un bimbo, perchè l’amore che sanno trasmettere gli animali và oltre l’ignoranza umana, loro non sanno cosa sia l’invidia, non conoscono il razzismo, la prepotenza, la disonestà… loro vogliono solo amore, e in cambio donano sè stessi… nessun uomo sa fare tanto…

CONSIGLIA Clinica Pediatrica De Marchi in festa