Antipasti/ Frutta/ melone/ MTC/ Pane-Focacce-Pizze/ Prosciutto/ Senza categoria

Piadina fresca con melone e prosciutto

Sono felice che Tiziana abbia vinto
l’MTC di Maggio!!!

Una romagnola DOC, una donna che
stimo molto, le sue ricette sono sempre state una garanzia per me, ed è per
questo che circa 2 anni fa, avevo già provato la sua piadina, e l’avevo anche
pubblicata nel mio blog.
Tiziana è senza dubbio una foodblogger
da cui prendere esempio, con tanta fantasia per arricchire i suoi piatti, con
grandi capacità culinarie, bravissima a fotografare i suoi capolavori, tanto
brava che le sue foto sono sempre citate dappertutto!!!!!
Per questi ed altri motivi sono
felicissima della sua vittoria e di poter riproporre una sua ricetta.
Ho voluto preparare una piadina che
fosse fresca ed estiva… appena la stagione lo permette io corro a comprare un
bel melone maturo e me lo mangio con del buon prosciutto crudo quindi, per rendere
la ricetta più estiva possibile ho deciso di tagliare il melone a fettine
sottili ed “inserirlo nella piadina”!!! Vi piace?
Piadina fresca con melone e
prosciutto
Ingredienti per le piadine:
per 6 piadine
500 g di farina 00
125 g di acqua
125 g di latte parzialmente scremato fresco
100 g di strutto
15 g di lievito per torte salate
10 g di sale fine
1 pizzico di bicarbonato di sodio
Per la farcitura:
Melone qb
2 hg di Prosciutto crudo di Parma
Procedimento
Fate scaldare al microonde il latte e l’acqua per pochi secondi
in modo che siano tiepidi. Lasciate ammorbidire lo strutto mezz’ora circa fuori
dal frigorifero. Su di un tagliere disponete la farina e fate un buco al centro
con la mano. All’interno mettete lo strutto a pezzetti con il lievito, il
bicarbonato e il sale, schiacciatelo con la forchetta per ammorbidirlo,
aggiungete l’acqua e il latte. La consistenza inizialmente potrebbe essere un
pochino appiccicosa e la pasta si attaccherà al tagliere ma impastando per una
decina di minuti, cambierà staccandosi e diventando molto morbida e liscia. Se
il liquido è troppo poco si sfalda e risulta un po’ dura. Mettete l’impasto in
una ciotola e coprite con la pellicola per alimenti. Lasciate riposare 48 ore
al fresco, massimo 20°C, se fosse più caldo potete lasciare riposare la pasta in
frigorifero e metterla a temperatura ambiente 2 ore prima dell’uso. 
La pasta
ottenuta sarà circa 850 grammi, dividetela in 6 pezzi da 140 grammi circa e
formate delle palline, lasciatele riposare almeno mezz’ora. Infarinate appena
il tagliere e disponetevi una pallina d’impasto, schiacciatela con la punta
delle dita, stendete la piadina con il mattarello girandola spesso in modo che
rimanga rotonda. Avrà un diametro di circa 20 centimetri e uno spessore di 0,5
centimetri. Scaldate il testo o l’apposita teglia di terracotta, su un fornello
a doppia fiamma, con sotto uno spargifiamma. Se non avete nessuna di queste
teglie utilizzate una padella antiaderente piuttosto larga. La temperatura non
dovrà essere troppo alta altrimenti la piadina si brucia fuori e rimane cruda
all’interno, ma nemmeno troppo bassa. Potete fare una prova con un piccolo
pezzetto di pasta per regolare la giusta temperatura. 
Cuocete pochi minuti per
lato, controllate sempre alzando la piadina con una paletta. Disponete le
piadine una sull’altra in modo che rimangano calde mentre le cuocete.


Procedete con la farcitura: tagliate il melone a fettine sottili e disponetele sulla metà delle piadine, sopra appoggiateci il prosciutto crudo e arrotolatele!!! Voilà!



Con questa ricetta partecipo all’MTC di Giugno:
http://www.mtchallenge.it/2014/06/mtc-n-40-la-ricetta-della-sfida-di.html

You Might Also Like

4 Comments

  • Reply
    serena
    20 giugno 2014 at 21:09

    Ciao Morena, wow wow wow, hanno un colore stupenda e una consistenza davvero perfetta. In bocca al lupo per la sfida e ancora complimenti!

  • Reply
    flavia galasso
    21 giugno 2014 at 14:54

    Bellissima presentazione, perchè sulla bontà della ricetta sono più che certa, buon sabato Flavia

  • Reply
    Tiziana M
    22 giugno 2014 at 8:20

    Tesoro, ma grazie infinite, come sempre sei troppo carina con me, io quasi mi emoziono :-*!! Mi ricordo perfettamente della tua piada fatta con la mia ricetta, quella prevedeva la metà delle strutto, ti ho anche pensato quando è uscita la mia proposta, chissà se hai notato la differenza perché secondo me la versione più "grassa" e fatta riposare, è decisamente meglio!!! Di sicuro è riuscita benissimo in entrambe le occasioni e di sicuro questi rotolini sono deliziosi, freschi, colorati, gustosi e con un classico abbinamento che non delude mai!! grazie di tutto!!!! un bacione

  • Reply
    Alessandra Gennaro
    29 giugno 2014 at 10:06

    l'abbinamento piada- melone- prosciutto è stato molto gettonato, in questa sfida: ma c'era da aspettarselo, considerata la stagione e la consolidata bontà del'accostamento dei due ingredienti. Oltre che nella materia prima, la differenza è anche da ricercarsi nell'esecuzione della piadina ma, a quanto vedo, ti sei aggiudicata anche questa variabile: piadine perfette, ben stese, ben cotte e pure arrotolate con facilità. Bravissima!

  • Leave a Reply

    CONSIGLIA Torta di mais