Girelle al cioccolato e 6 anni di blog

6 anni di blog… sono tantissimi!!! Mai mi sarei aspettata di arrivare a festeggiarli.
Sono un Sagittario e di solito mi lancio a capofitto nelle cose con un entusiasmo quasi infantile e poi immancabilmente mi stufo, tutto diventa noioso e abbandono… ma con il blog è stato diverso e so perché, perché la passione per la cucina è una cosa che fa parte di me, che ho dentro l’anima e che non può essere accantonata. Non mi posso stancare di cucinare e di provare soddisfazione nello sfornare un dolce, non posso smettere di pensare che forse un giorno lo farò per mestiere… ecco perché il mio blog è arrivato fino a qui, con i suoi alti e bassi come tutte le cose della vita, con momenti in cui ho avuto difficoltà, ma sono ancora qui a prendermene cura anche se ultimamente ho poco tempo a disposizione.
Ringrazio chi mi ha seguita e mi ha dato la forza per coltivarlo e vi offro una girella morbida e golosa per festeggiare insieme a me.

dsc_0874c

Girelle al cioccolato

Ingredienti:
160 gr di zucchero
130 gr farina 00
50 ml di latte
3 uova medie
2 cucchiaini di lievito
Crema di nocciole qb per farcire
Cioccolato fondente per rivestire le girelle

Montare le uova con lo zucchero finché diventeranno spumose.
Aggiungere lentamente prima la farina setacciata col lievito e poi il latte continuando a mescolare con le fruste.
Rivestire la placca del forno con carta forno e versarci sopra l’impasto. Livellarlo.
infornare a 200 gradi per 10 minuti.
una volta cotto rovesciate la pasta biscotto su un canovaccio umido o su carta forno.
Rimuovere la carta forno usata in cottura (se dovesse risultare difficile, spennellate un po d’acqua sulla carta).
Spalmate la crema di nocciole sulla superficie intera, lasciando libero solo un centimetro di bordo.
Arrotolate aiutandovi col canovaccio e lasciate raffreddare.
Una volta freddo tagliatelo a fette e immergete un lato nel cioccolato sciolto a bagnomaria.

dsc_0877c

 

Zeppole napoletane o ciambelle fritte

Le zeppole sono un simbolo natalizio nella mia famiglia. Mia nonna, mamma di mio papà ne preparava decine e decine e le distribuiva a parenti e amici. Era proprio un bel momento… e le sue mani erano fenomenali, impastavano instancabili e ogni cosa che faceva era buona e prelibata… ora lei non c’è più e i miei genitori quest’anno hanno deciso di prepararle di nuovo, come ai vecchi tempi…
Io vi lascio la ricetta, siete ancora in tempo per prepararle per le feste!!! E vi lascio i miei sinceri auguri di Buon Natale, a voi ed alle vostre famiglie. Certa che non riuscirò a postare prima di Capodanno, vi auguro un felice nuovo anno, che possa portare solo cose belle e sopratutto che segni la fine delle violenze a cui assistiamo ogni giorno… la vita è una sola, dobbiamo cogliere ogni buona sfumatura e farne tesoro…. 

ZEPPOLE NAPOLETANE

Ingredienti:

800 gr di patate
800 gr di farina 00 (che può arrivare a 1000 gr a secondo di quanta ne assorbono le patate )
6 uova
100 gr di zucchero
100 gr di strutto
mezzo bicchiere di limoncello
1 panetto di lievito di birra
scorza grattugiata di un’arancia e di un limone
Olio per friggere
Zucchero per ricoprire le zeppole

Sbucciare e lessare le patate, poi schiacciarle e metterle in una terrina.
Sciogliere il lievito di birra in mezzo bicchiere d’acqua e olio EVO.
Impastare tutti gli ingredienti aggiungendo farina se l’impasto dovesse risultare troppo molle.
Coprire e lasciar lievitare per un’ora.
Dividere l’impasto in 30 parti, appoggiarle su carta forno e lasciar lievitare per altre 2 ore.
Inserire il dito indice al centro di ogni singolo pezzo e farlo girare per formare il buco.
Friggere in olio bollente lasciando cadere le ciambelle senza romperle, eventualmente aiutandovi con la carta forno.
Passare le zeppole calde nello zucchero semolato.

Castagnaccio morbido – Facile veloce e buonissimo

Questa stagione non mi piace, l’autunno mi rende triste e il suo arrivo significa addio caldo!!! Ma in autunno ci sono anche tante cose buone da mangiare!!! Io amoooooo le castagneeeee!!! Mio papà ogni anno, fin da quando ero bambina, aspetta il momento giusto e carica la macchina di secchi, cesti e sacchetti per avventurarsi nei boschi alla ricerca di castagne. Ancora oggi aspetto con ansia quel momento e curiosa mi chiedo “quanti chili ne porterà a casa questa volta?” e i chili sono sempre tantissimi!!! Poi comincia la distribuzione a parenti e amici!!!!
Quest’anno purtroppo la tradizione della raccolta è saltata perchè gli acciacchi e soprattutto il mal di schiena non gli hanno permesso di abbassarsi ed alzarsi continuamente per raccogliere i frutti dal terreno…
Ma ci consoliamo con la farina di castagne biologica che ormai si trova ovunque e, come da richiesta del mio nonnino che voleva un castagnaccio bello morbido come quello che mia nonna gli comprava in panetteria… ecco che ifood nella veste di Chiara, corre in mio soccorso e mi passa una ricetta collaudata e precisa e il risultato è stato ottimo!!! Grazie di cuore Chiara!!! Ecco il mio castagnaccio:

20161118_110250-castagnaccio

CASTAGNACCIO MORBIDO E ALTO

Ingredienti (per una tortiera apribile da 22 cm)

300 gr di farina di castagne
350 ml di acqua
100 gr di uvetta
50 gr di pinoli
50 ml di olio EVO
Rosmarino

collage-1

Riempite una tazza d’acqua tiepida e mettetevi a mollo l’uvetta per una decina di minuti, in modo che si ammorbidisca.
Versate la farina di castagne in una ciotola, insieme a un pizzico di sale.
Unite lentamente l’acqua, mescolando bene con una frusta, per evitare la formazione di grumi – dovete ottenere un impasto omogeneo e non troppo liquido (simile alla pastella dei pancake), ma se fosse necessario unite altra acqua, un cucchiaio alla volta.
Aggiungete metà dell’olio (25 ml), metà dell’uvetta ben strizzata, metà dei pinoli e qualche ago di rosmarino.
Foderate di carta da forno il fondo di una tortiera da 22 cm, poi ungete con il resto dell’olio sia il fondo che i bordi.

collage-2Versate l’impasto nella teglia, cospargete la superficie con il resto dell’uvetta, dei pinoli e con gli aghi di rosmarino.
Infornate nel forno ben caldo a 200° per 30 minuti – dovrà risultare ben dorato in superficie – sopra deve formarsi una crosticina, ma dentro deve restare morbido.
Fatelo raffreddare su una griglia, poi servitelo.

20161118_110244-castagnaccio

Torcetti al burro

Biscotti, Dolci, Natale | 8 novembre 2016 | By

Sono strafelice di pubblicare oggi la ricetta con la quale sono comparsa sulla rivista “Torino Magazine” di autunno. Piccole soddisfazioni che per una persona come me che non si aspetta niente, riempiono il cuore! Essere contattata da chi ha notato la tua presenza nel mondo del food fa capire che forse il tuo piccolo blog non è cosi male!!!! 
Ovviamente, per rappresentare al meglio il mio modo di essere e la mia passione ho deciso di scegliere una ricetta dolce, niente di complicato ma vi assicuro che questi torcetti sono deliziosi! Ancora più buoni se li preparate oggi e aspettate il giorno successivo per mangiarli.
Considerando la vicinanza del Natale, possono essere un’ottimo regalo, confezionato in quei bellissimi sacchettini trasparenti che si trovano online.
Ecco la ricetta:

torcetti-dsc_0026Torcetti al burro

Ingredienti per ca. 35 pezzi

300 gr. di farina 00
120 gr. di burro
75 ml di birra chiara
50 gr. di zucchero semolato
zucchero di canna q.b.

Procedimento
Lavorare la farina con il burro a pezzetti fino ad ottenere un composto sabbioso. Aggiungere lo zucchero. Incorporare la birra e impastare fino a completo assorbimento.
Far riposare l’impasto in frigo per circa 30 minuti, avvolto nella pellicola.
Dividere l’impasto in 30/35 parti, da circa 15 grammi l’una e formare dei filoncini schiacciando l’impasto col palmo delle mani sul piano di lavoro, immergerli nello zucchero di canna e chiudere le estremità schiacciando col dito per ottenere la classica forma del torcetto. Cuocere a 180 gradi per circa 15-20 minuti fino a doratura.

dsc_0024-torcetti-3jpg

dsc_0020-torcetti-2

Smoothie di zucca

Bevande, Zucca | 29 ottobre 2016 | By

 

Prima di preparare il mio smoothie alla zucca mi sono documentata in rete per capire bene in che cosa consistesse uno smoothie… ci sono pareri contrastanti ma quello che è certo è che provenga dagli Stati Uniti e che sia simile ma NON uguale ad un frullato o ad un frappè. Smooth tradotto significa “leggero” ed infatti stiamo parlando di una bevanda che contiene frutta e verdura fresche e che NON viene allungata con il gelato ma con yogurt se si vuole ottenere una consistenza più densa e cremosa, oppure con latte per renderlo più liquido.
Siamo nella stagione della zucca e ci tenevo a preparare qualcosa in tema quindi, dato il poco tempo disponibile, con mio figlio che cresce troppo in fretta e che ha sempre bisogno di me, devo trovare sempre ricettine veloci in attesa che diventi grande e mi aiuti in cucina!!!!!!
Sicuramente questa è una ricetta velocissima e salutare!!!! 

20161028_112050-smoothie-1

SMOOTHIE DI ZUCCA

Ingredienti
200 gr di zucca cotta
125 ml di yogurt bianco
3 cubetti di ghiaccio
Latte q.b.

La zucca può essere cotta a vostra discrezione nel forno o a vapore. Nel forno tagliata a fette con la buccia impiega circa 40 minuti a 200 gradi, a vapore invece, tagliata a cubetti e senza buccia impiega circa 15 minuti.

Prendete la zucca, tagliatela a pezzetti e mettetela nel frullatore con lo yogurt e i cubetti di ghiaccio.
Frullate il tutto e allungate col latte fino a raggiungere la consistenza desiderata.
Versate in un bicchiere, munitevi di cannuccia e depuratevi!!!

20161028_112728-smoothie-2

CONSIGLIA Penne con pesto di broccoli